politica a manta

Nasce “Siamo Manta” Gli ex sfidano Vulcano

Nuova lista nella politica mantese

Nasce “Siamo Manta” Gli ex sfidano Vulcano
Pubblicato:

Il fronte anti-Vulcano ha ora un nome: “Siamo Manta”. In vista delle elezioni comunali dell’8 e 9 giugno nasce un gruppo civico, composto da una quarantina di persone, interessato ad offrire un progetto nuovo per il paese. Ne fanno parte gli ex assessori che si sono dimessi un paio di mesi fa: Ivana Casale, Franco Margaria e Stefania Lasagno. Il programma vuole essere il risultato di un lavoro collegiale, diviso per aree tematiche con alcuni referenti a fare da punto di raccolta. In questi giorni il gruppo ha promosso un questionario in forma anonima, finalizzato a raccogliere spunti e consigli da parte dei cittadini. Si può contribuire digitando on line il seguente link: forms.gle/BUxGKQB4fZERZhRx6/.

I quesiti al suo interno fanno riferimento a sicurezza, verde pubblico, servizi e si chiede ai mantesi di indicare le aree che si considerano prioritarie.

I tre ex incanalano evidentemente in questa nuova formazione il malcontento per la passata gestione della cosa pubblica. Si sa che, dopo il “giro di boa” della consiliatura in corso, i rapporti con il sindaco Paolo Vulcano si sono fatti sempre più tesi, fino alla rottura a otto mesi dal voto: la prima, senza troppi frizioni “ufficiali” con Margaria; la seconda, con qualche polemica, con le due assessore Casale e Lasagno. I rumors di paese vedrebbero in ogni caso Margaria principale indiziato per la corsa a sindaco, anche se le riserve non sono ancora state sciolte.

Resta a guardare, fregandosi le mani per la spaccatura interna alla maggioranza, il gruppo Manta Insieme, che correrà certamente alle prossime elezioni amministrative, come conferma la leader Graziella Romano, forte di un gruppo di una decina di persone che in questi anni ha alimentato il lavoro di pungolo dell’opposizione, sempre apparso costruttivo. Architetto che incassa le lusinghe della nuova formazione di Margaria e Casale, interessata a creare un asse anti-Vulcano quanto più forte possibile, ma che per ora preferisce non sbilanciarsi.

Il sindaco Vulcano, avuta contezza delle intenzioni dei suoi ex assessori, dice di aver subito provato un senso di disgusto per quanto stava avvenendo (la polemica sull’uso dei social della scorsa settimana non è che un assaggio della battagliata campagna elettorale che attende il paese), ma intende guardare avanti con fiducia: superata l’amarezza, intende rilanciare con un gruppo rinnovato (e tanti giovani) l’impegno per il paese, candidandosi per il bis.

Si vocifera anche di una possibile quarta lista e si fa il nome, come candidato di punta, dell’ex sindaco Gianni Quaglia, alfiere dell’Unione Popolare Mantese che ha governato per oltre 30 anni il paese e recentemente tornato agli onori della cronaca come portavoce del mondo agricolo mantese, preoccupato dal progetto della circonvallazione di Verzuolo. Ma per ora nessuna conferma.

Questo e molto altro sulla politica mantese sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031