croce verde bagnolo

Bagnolo, Croce Verde in crescita

Dai 110 volontari 1900 servizi. I dati 2023 presentati all’assemblea annuale

Bagnolo, Croce Verde in crescita
Pubblicato:

La settimana scorsa si è tenuta l’assemblea ordinaria di bilancio della Croce Verde di Bagnolo presieduta da Matteo Paire e che conta all’attivo 110 volontari.

Questo appuntamento annuale è un momento importante per i volontari del sodalizio bagnolese poiché vengono elencate le attività dell’anno precedente e quelle dell’anno in corso con un occhio rivolto al futuro attraverso la presentazione delle linee programmatiche del prossimo periodo.

Nel 2023 la Croce Verde cittadina ha gestito 1.900 servizi, 400 in più del 2022, percorrendo quasi 122 mila chilometri. Nel dettaglio i servizi di emergenza 118 sono stati 346, quelli in convenzione 704 e quelli privati o convenzionati per i residenti nel comune circa 550.

La Croce Verde ha in essere due importanti convenzioni: quella con il 118 per l’emergenza sanitaria e quella con l’Asl Cn1 per il trasporto intraospedaliero, le dialisi e le patologie autorizzabili.

«Grazie allo sforzo del personale volontario e del dipendente in carico all’associazione - spiega il presidente Paire - si è potuto soddisfare le richieste di servizi urgenti e di trasporto che giungono numerose in Croce Verde; purtroppo per problemi legati al lavoro o allo studio molti volontari non riescono a garantire la presenza nei turni così assiduamente come vorrebbero con la conseguente indisponibilità in alcune fasce orarie, prevalentemente pomeridiane, dell’equipaggio dell’emergenza».

Quest’anno ricorrono i 35 anni di fondazione del sodalizio bagnolese e il gruppo è già al lavoro per organizzare in autunno una giornata di festa per i volontari e la popolazione. Sempre quest’anno l’Anpas, alla quale Croce Verde Bagnolo è associata, compie 120 anni e festeggerà questa ricorrenza con attività sul territorio come l’open day delle associazioni.

Grande soddisfazione per il direttivo l’acquisto e l’inaugurazione nell’anno 2023 di un nuovo mezzo ambulanza, un Ford Transit, per la convenzione Asl; il costo è stato coperto dall’associazione con il contributo della Fondazione Cassa Risparmio di Saluzzo.

In questi giorni invece è stata consegnata una nuova autovettura Dacia Duster 4x4 in sostituzione di un Doblò, anch’essa acquistata prevalentemente con i proventi del 5 per 1000.

«Diverse le sfide per il futuro tra le quali accrescere la disponibilità dei volontari nella copertura dei turni, una sede più spaziosa e adeguata alle esigenze dell’associazione, la sostituzione delle altre due ambulanze ormai obsolete e con parecchi anni di servizio alle spalle».

Il direttivo lancia un duplice appello: «Aiutateci a realizzare le esigenze legate alla carenza di personale da inserire nei turni di servizio e contribuendo in modo significativo alla sostituzione dei mezzi, anche grazie alla donazione del 5 per 1000, un gesto gratuito da parte di ciascuno di voi ma che può rendere alla comunità un servizio sempre più professionale e presente sul territorio».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031