casa di comunità verzuolo

Con la Casa della Comunità sanità “made in Verzuolo”

La firma Contratto Comune-Asl per spostare i servizi in municipio e avviare i lavori

Con la Casa della Comunità sanità “made in Verzuolo”
Pubblicato:

Mercoledì è stato siglato il contratto di comodato d’uso gratuito tra il Comune e l’Asl Cn1 che dà avvio ai lavori per la Casa della Comunità, presidio sanitario territoriale che servirà tutta la valle Varaita e i paesi limitrofi di Verzuolo. Sorgerà in piazza Willy Burgo, in quella che è attualmente la “Casa della Salute”, destinata ad essere ampliata e potenziata in tutte le sue funzioni.

In seguito alla stipula dell’accordo, nei locali messi a disposizione nell’ala nord-ovest del municipio, ristrutturati dal Comune con risorse proprie per 64 mila euro, l’Asl trasferisce le attività assistenziali attualmente attive. Diciotto mesi, il tempo di preparare gli 800 mq del nuovo poliambulatorio di zona, che dovrebbe essere pronto per la fine del 2025.

Alla stipula, ospitata nel salone consiliare del municipio, in rappresentanza del Comune il sindaco di Verzuolo Giancarlo Panero, l’assessore Mattia Quaglia e il segretario generale del Comune di Verzuolo Carmela Donatella Mazzotta (rogante e firmataria del contratto). In rappresentanza dell’Asl Cn1 il direttore generale Giuseppe Guerra, firmatario del contratto, e Gabriele Ghigo, direttore del Dipartimento Territoriale.

Hanno preso parte all’incontro il governatore Alberto Cirio con l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi. Presente anche Marco Gallo, presidente dell'Assemblea dei Sindaci dell’Asl Cn1.

L'Asl Cn1 trasferirà entro l’inizio dell’estate, tutte le attività ambulatoriali e dei medici di famiglia in municipio. Resteranno in questi locali per circa un anno e mezzo. Una volta liberati i gli spazi in piazza Burgo, potranno avere inizio i lavori, che comporteranno un investimento di fondi regionali di circa 1,5 milioni di euro. La Casa di Comunità ospiterà ambulatori generici e specialistici, consultori, uffici per i medici di famiglia, per i pediatri e altri servizi.

Sottolinea Il presidente Cirio : «Il progetto per la Casa della comunità di Verzuolo darà una risposta concreta ai bisogni legati alla medicina territoriale: così potremo curare meglio le persone e garantire a tutti il diritto alla salute. Se si lavora insieme, come è avvenuto a Verzuolo, i risultati arrivano».

Spiega l’assessore Icardi: «Sarà il riferimento territoriale per la sanità di prossimità. Servirà a ridare dignità al medico di base e “scaricare” i Pronto soccorso. Grazie al decreto ministeriale abbiamo potuto sbloccare i fondi integrativi ai progetti, finanziati dal Pnrr, e coprire le spese di aumento dei costi della materia prima. Nel caso specifico sono stati messi a disposizione ulteriori 164 mila euro».

Il sindaco Giancarlo Panero: «Con equipe di medici di medicina generale, pediatri, medici specialisti, infermieri e altri professionisti della salute che operano in raccordo anche con la rete dei Comuni e delle farmacie, si darà vita ad un polo di eccellenza, riferimento per tutto il territorio».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031