distretto della frutta

Il cibo della frutta, il distretto ora è una realtà

Nell'area del nuovo organismo ricadono 16 mila ettari di frutteti

Il cibo della frutta, il distretto ora è una realtà
Pubblicato:

Il Distretto del cibo della frutta identifica la principale area a vocazione frutticola del Piemonte, e tra i più rilevanti a livello nazionale, dove vengono coltivati i due terzi della frutta del Piemonte e generato il 50% del Pil di filiera regionale. Nel territorio di Distretto ricadono quasi l'87% dei meleti coltivati in Piemonte, il 97% delle nettarine, oltre il 76% delle coltivazioni di kiwi, poco meno del 74% dei pereti, il 72% dei susini e il 42% dei pescheti.

Ne fanno parte città come Cuneo, Saluzzo, Fossano e Savigliano, centri di media importanza come Barge, Cavour, Busca, le valli Po, Varaita e Maira, la Camera di commercio di Cuneo, Fondazione Agrion, Polo Agrifood, i rappresentanti dei produttori, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, le 8 organizzazioni dei produttori presenti sul territorio (Coop Jolly, Eden Fruit, JoinFruit, Lagnasco Group, Ortofruit, Piemonte Asprofrut, Rivoira, Solfrutta), l'associazione Pro Cavour e l'associazione Pro Loco Lagnasco.

L'areale frutticolo distrettuale si sviluppa su oltre 16 mila ettari, 15.288 in Provincia di Cuneo e 942 nella territorio della Città Metropolitana di Torino, sui comuni aderenti di Cavour, Osasco e Campiglione Fenile.

Questo e molto altro sulla Gazzetta online

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031