sci a crissolo

I numeri della ripartenza Impianti in funzione dal 2 dicembre

La nuova società Rumm Club di Napoli, di Renato Cristiano, investirà 12.500 euro all’anno

I numeri della ripartenza Impianti in funzione dal 2 dicembre
Pubblicato:
Aggiornato:

La Rumm Club Renato Cristiano verserà al Comune una cifra annua di 2.500 euro, oltre a 10 mila euro di fidejussione per il primo anno di gestione: sono i numeri dell’accordo siglato giovedì sera dal manager napoletano della neve e il Comune di Crissolo.

Il sindaco Re ha espresso la soddisfazione di tutto il Consiglio, ricapitolando le tappe di questa intricata vicenda. Lo scorso inverno gli impianti erano rimasti chiusi, quest’estate se ne era occupato il Comune, producendo un introito di circa 40 mila euro

GLI IMPIANTILa società di Grumo Nevano (Napoli), titolare di altre 6 stazioni (impianti di risalita estivi e sciistiche) di piccole dimensioni in tutta Italia prenderà dunque possesso da questa settimana della seggiovia e delle attrezzature ad esse correlate: i due tapis roulant ed il locale ristoro posti all’arrivo della seggiovia, oltre ai due gatti delle nevi di proprietà del Comune ed ai due cannoni sparaneve.

Dalle attrezzature rimangono ovviamente esclusi i due ski-lift, di proprietà della Sipre (ex gestore), non essendo andata a buon fine la proposta di acquisto da parte del Comune.

TEMPI E COSTIGli impianti apriranno il 2 dicembre e chiuderanno, ipoteticamente e con calendario delle aperture settimanali ancora in fase di studio, il 30 aprile. Andare e tornare in seggiovia costerà 10 euro, 5 euro per gli under 12 se accompagnati da un adulto, che pagherà anch’egli la tariffa ridotta a 5 euro. L’utilizzo dei due tapis roulant sarà invece gratuito.

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031