INALPI: PRIMA AZIENDA LATTIERO-CASEARIA AD ADERIRE AL POLO FOOD-WIN

INALPI: PRIMA AZIENDA LATTIERO-CASEARIA AD ADERIRE AL POLO FOOD-WIN
Pubblicato:
Aggiornato:

Inalpi, da sempre precursore di nuove iniziative e progetti, naturalmente predisposta
all’innovazione e all’attenzione al territorio nel quale opera, è la prima azienda del
settore lattiero-caseario ad aderire al progetto del Polo Logistico e dei servizi Food-
Wine del Basso Piemonte per il settore Agroalimentare - Vitivinicolo, nato nel
novembre 2020.

Un’iniziativa alla quale Inalpi, oggi primo player piemontese del mercato del latte,
prende parte in qualità di Partner Sostenitore, per proseguire quel lavoro che da
sempre la vede impegnata nella realizzazione di progetti finalizzati alla crescita della
comunità. Quei progetti che ieri hanno consentito la nascita della filiera corta e
controllata del latte alla quale aderiscono 400 conferitori e oltre 300 dipendenti e che
oggi si concretizza con un piano investimenti 2021-2025 da 148 milioni di euro per la
costruzione di una seconda torre di sprayatura, di un moderno caseificio, ma anche
per portare a compimento un importante percorso di sostenibilità, attraverso azioni
per la tutela delle risorse idriche e la produzione di energie sostenibili.
“Abbiamo aderito a questo progetto per contribuire alla crescita del nostro territorio e
per lavorare al fine di costruire percorsi che consentano a tutte le aziende del settore
una più facile strada per potersi affacciare al mondo dell’export. Un elemento che da
tempo indichiamo come indispensabile per far crescere l’esportazione di eccellenze
che tutto il mondo ci riconosce, ma che spesso non riescono a raggiungere i loro
estimatori a causa delle complesse procedure e dei costi elevati di esportazione che
rischiano di escludere quelle realtà di dimensioni più ridotte. È anche questa una via
per fare sistema, per promuovere il nostro Piemonte e per crescere tutti insieme” –
dichiara Ambrogio Invernizzi – Presidente Inalpi SpA.
L'ideatrice del progetto - l'avvocato braidese Annalisa Genta - si dice soddisfatta
del percorso che sta realizzando il progetto e dichiara: “La finalità è quella di dotare le
imprese del comparto alimentare–vitivinicolo di un sistema logistico e di servizi in
grado di potenziarne il valore con positive ricadute anche occupazionali. Al Comitato
partecipano come fondatori alcuni professionisti e imprenditori piemontesi attivi in
diversi ambiti, dall’energia ai trasporti. Anche Finpiemonte S.p.A. ha aderito al
Comitato la cui costituzione è stata salutata con soddisfazione dal Presidente della
Regione Piemonte, Alberto Cirio”.
Il Comitato promotore del Polo logistico e dei servizi Food-Wine Piemonte punta quindi
al coinvolgimento dei principali operatori di settore e di tutte le istituzioni del
territorio: enti locali, università, centri di ricerca e di formazione, fondazioni,
associazioni di categoria, associazioni, consorzi.
“E’ anche attraverso questo tipo di iniziative che possiamo lavorare per il nostro
territorio, verso il quale abbiamo, come imprenditori, una responsabilità, per
contribuire alla crescita economica, dei livelli occupazionali e della sostenibilità, tutti
elementi questi che sono veri e propri pilastri nella filosofia aziendale Inalpi” –
conclude il presidente Invernizzi.

Archivio notizie
Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031