trattori a saluzzo

La protesta dei trattori a Saluzzo Giovedì invasione al Foro boario

Giovedì invasione al Foro boario non è previsto il corteo in centro, ma sono attesi 500 mezzi sulla tangenziale

La protesta dei trattori a Saluzzo Giovedì invasione al Foro boario
Pubblicato:
Aggiornato:

Dopo Cuneo e Fossano la protesta dei trattori arriva a Saluzzo. Ad organizzarla, nella giornata di giovedì 21 marzo, gli Agricoltori Autonomi Italiani, che domenica scorsa a Carmagnola si sono costituiti ufficialmente come associazione.

Quella di Saluzzo sarà dunque la loro prima manifestazione ufficiale.

«A Saluzzo - racconta uno dei referenti locali, Mauro Barbero - avremo l’area del Foro boario come punto di ritrovo, dove confluiranno centinaia di mezzi. Gungeranno al Foro boario percorrendo le tangenziali, senza attraversare le strade del centro cittadino. il ritrovo è dalle 8 alle 14».

«Ci aspettiamo almeno 500 mezzi agricoli - racconta Davide Barale, portavoce dell'associazione per la zona del Saluzzese -. Abbiamo chiesto l'appoggio delle organizzazioni di produttori che stanno sotto Aop, perché l’appuntamento saluzzese avrà un’attenzione particolare al comparto frutta. Con loro abbiamo pensato di regalare frutta dai cassoni alla gente, come segno di protesta. Invitiamo cittadini e politici alla nostra manifestazione in modo che possano riascoltare le nostre istanze», conclude Barale.

I temi centrali della protesta sono l’equa ripartizione dei prezzi nella filiera dal produttore al consumatore, l’armonizzazione dell’uso degli agrofarmaci per tutti gli stati membri della Ue, i controlli di salubrità dei prodotti provenienti dall’estero e soprattutto da Paesi terzi.

Tra le richieste immediate, il movimento chiede la decontribuzione dei lavoratori agricoli, la moratoria sui mutui, l’immediata erogazione del contributo pubblico per le assicurazioni gelo-grandine anni 2022 e 2023 e urgenti chiarimenti sulla campagna assicurativa 2024; chiede inoltre semplificazioni della burocrazia e politiche che vadano a bilanciare i costi di produzione.

Non è previsto il corteo di trattori in centro, anche in considerazione della conformazione della viabilità cittadina. Ci sarà però un presidio in corso Italia, di fronte al monumento a Silvio Pellico, per l’intera mattinata.

La neocostituita associazione Agricoltori Autonomi Italiani ha in Gabriele Ponzano, 52 anni, agricoltore e allevatore della provincia di Alessandria il presidente. E' stato eletto all'assemblea costitutiva che si è tenuta a Carmagnola, presenti 104 soci fondatori, 55 ordinari, 11 sostenitori. Vicepresidente è il monregalese Damiano Revelli. Per la provincia di Cuneo fanno parte del direttivo anche gli agricoltori Jessica Serra, Claudio Rinero, Andrea Ponso e Piercarlo Sacco.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031