Amav, la passione per l’agricoltura è il segreto dei “magnifici undici”

Amav, la passione per l’agricoltura è il segreto dei “magnifici undici”
Pubblicato:
Aggiornato:

Passione per l’agricoltura. Questo il motto e il pensiero che ispira Amav, l’Associazione manifestazioni agricole vigonesi che si prepara in questi giorni alla tradizionale Fiera della meccanizzazione. L’altro appuntamento clou dell’anno è Mais & Cavalli, evento anch’esso aggiornato e potenziato che in autunno muove migliaia di operatori professionali e il grande pubblico.

Amav è una efficiente macchina organizzativa perché è prima di tutto una “squadra unita”, come ama presentarsi: «Siamo 11 agricoltori, 11 amici, 11 persone che vivono ogni giorno il mondo dell'agricoltura e dell'allevamento».

La storia recente di Amav risale al gennaio 2015 , quando l'assemblea dei soci ha rinnovato il Consiglio di amministrazione portando il numero dei consiglierui da 10 a 11. I riconfermati erano Marco Geuna, Gianfranco Bosso, Livio Tibaldo, Pietro Paolo Dellacroce, Roberto Sabena, Aldo Bessone e Luciano Bertello. Nuovi componenti del Cda erano designati Giuseppe Aiassa, Roberto Chiappero, Andrea Bertello ed Enrica Nicolino.

Le cariche, della durata di quattro anni, sono poi state rinnovate lo scorso gennaio 2019, per la durata di quattro anni, con la conferma degli 11 consiglieri. Con una novità: l’ingresso nel nuovo Cda di Stefano Rubiano in subentro a Enrica Nicolino.

In seconda seduta l’organo amministrativo ha poi nominato l’attuale vertice, composto dal presidente Roberto Sabena e dal vicepresidente Giuseppe Aiassa. Tale ufficio di presidenza resterà in carica fino al gennaio 2023: la passione per l’agricoltura continua.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031