AUGURI, PIEMONTE Anniversario Nel 2020 la Regione compie 50 anni: eventi e iniziative

AUGURI, PIEMONTE Anniversario Nel 2020 la Regione compie 50 anni: eventi e iniziative
Pubblicato:
Aggiornato:

La Regione Piemonte compie 50 anni e si aprono i festeggiamenti. A costo zero, o quasi, sostenuti dalle Fondazioni bancarie.

Durante un incontro ufficiale del presidente Alberto Cirio, che ha riunito Giunta e Consiglio e invitato tutte le rappresentanze del Piemonte (imprenditoriale, associativo, sociale, sportivo e molto altro), sono stati presentati il logo ufficiale dai colori istituzionali (il numero 50, disegnato con le scritte dei 1181 Comuni che compongono il Piemonte) e il calendario dei primi eventi in programma, in continuo aggiornamento. Nel frattempo si festeggia anche il quindicesimo anniversario della promulgazione dello Statuto regionale.

Un anno di eventi, con l’obiettivo di ripercorrere le tradizioni e gli avvenimenti che hanno fatto la storia e la cultura del Piemonte con uno sguardo rivolto al futuro per continuare a scrivere una storia unica, coinvolgendo cittadini, sindaci, organi di informazione, scuole e università, Istituzioni private e pubbliche, aziende e imprese. Due le giornate istituzionali: il 23 marzo, che ricorda l’anniversario dello Statuto, e il 13 luglio, che celebra la prima seduta del Consiglio regionale.

Nel mese di gennaio si svolgerà il Cimento invernale degli Orsi Polari (domenica 26), il tuffo nelle gelide acque del Po (denominatore comune della regione), che si svolge dal 1899 e che nelle ultime edizioni ha visto la partecipazione di circa 150 temerari. A febbraio (8-9) si terrà la 27esima edizione della regata competitiva internazionale di fondo «D’inverno sul Po»; a San Valentino a Palazzo Lascaris a Torino si svolgerà il Gran Ballo d’Inverno dedicato alle coppie che nel 2020 celebrano 50 anni di matrimonio; il 18 febbraio il Gran Galà delle Maschere; a marzo la Fiaccolata di fine stagione sciistica a Sestriere (Torino), ad aprile Candelo in fiore, oltre a tante mostre: dal 16 aprile al 22 maggio la «Luigi Palma di Cesnola» a Palazzo Lascaris, che racconterà attraverso fotografie, diari, ritratti e reperti l’avventurosa biografia del celebre militare, diplomatico e archeologo piemontese dalle guerre risorgimentali alla direzione del Metropolitan Museum; a luglio e agosto «Il Piemonte nelle fotografie dell’archivio ANSA» sempre a Palazzo Lascaris, che ripercorrerà la storia di mezzo secolo di vita della nostra Regione.

Nel corso del 2020 il programma delle celebrazioni si arricchirà di altre mostre organizzate dal Consiglio regionale e dedicate a personaggi emblematici del Piemonte, tra cui Gianni Rodari, Fausto Coppi, Lorenzo Alessandri e Tino Aime. Inoltre, si racconterà il Piemonte a Bruxelles in occasioni europee, si avviano concorsi rivolti alle scuole dedicate alle celebrazioni, si svolgeranno eventi appositi nell’ambito del Salone del Gusto e del Salone del Libro, si coinvolgeranno i Piemontesi nel mondo.

Spiega Cirio: «Festeggiare questi 50 anni di storia è l’occasione per fare il punto su ciò che la Regione è stata per il Piemonte fino a oggi, ma anche su quale dovrà essere il suo ruolo in futuro. L’Italia deve molto al Piemonte e abbiamo il dovere di trasmetterlo ai nostri figli».

Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829