Bilancio in salute a fine anno Gatti: «Obiettivo raggiunto»

Pubblicato:
Aggiornato:

Il bilancio di previsione 2020 del Comune di Moretta è stato approvato entro la fine dell’anno. Una novità che non si vedeva da tempo: negli anni scorsi c’era la consuetudine (e a volte la necessità) di presentare il piano delle entrate e delle uscite nei mesi di febbraio o marzo.

Spiega il sindaco Gianni Gatti: «Ogni amministrazione è chiamata a fare delle scelte. Fin dal primo giorno di insediamento ho voluto essere chiaro su questo punto, e iniziare a lavorare per la presentazione del documento finanziario entro la scadenza naturale dell’anno. Con un bilancio approvato già a dicembre, l’attività comunale può entrare a regime fin dal primo giorno dell’anno, senza doversi limitare per settimane al solo lavoro di normale amministrazione in attesa del documento di previsione».

L’approvazione del previsionale porta con sé altre “sorprese” positive sotto forma di premialità.

Ad esempio decadono per il 2020 i limiti di spesa per eventuali studi o consulenze, così come le spese per le missioni o la formazione del personale comunale. Il Comune può inoltre riprendere a spendere per l’acquisto o il noleggio di autovetture, o per la dotazione strumentale degli uffici.

L’approvazione tardiva del Bilancio comportava infatti riduzioni fino all’80 per cento delle voci sopra citate, rispetto alla spesa di anni di riferimento che andavano dal 2009 al 2011, azzerando di fatto la possibilità di manovra economica su questi capitoli.

«Si tratta di piccole voci - continua Gatti -, che a prima vista sembrano non fare la differenza in un piano finanziario da milioni di euro. Credo però che siano segnali importanti: il Comune è un ente pubblico e la sua gestione deve essere da esempio per i cittadini».

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930