“Bodi e mato”, a Coumboscuro il cibo contadino di Juri Ciotti

“Bodi e mato”, a Coumboscuro il cibo contadino di Juri Ciotti
Pubblicato:
Aggiornato:

Nell’ambito degli incontri con il gusto e i prodotti della tradizione, sabato a Santo Lucìo de Coumboscuro (ore 19) si terrà la serata “Bodi e Mato”, dedicata alla scoperta delle varietà di patate di montagna e al loro uso in cucina. Protagonisti il cuoco-contadino Juri Chiotti (agriturismo Reis di Frassino) e Gian Vittorio Porasso (azienda agricola la Servaja), pastore di capre, che farà conoscere la sua visione di “pascolo libero” ed i suoi formaggi.

Si degusteranno bodi en balo, toma e aioli nera; mato tradizionale; ravioles della valle Varaita; agnello sambucano con purè di patate affumicato e sambuco; frittelle di patate con le mele Countesse di Coumboscuro. In abbinamento vini naturali dei Colli Tortonesi, Colline Saluzzesi e Roero.

La degustazione prevede interventi di Juri Chiotti e di Gian Vittorio Porasso, che racconteranno il loro modo di vivere la montagna oggi, il lavoro contadino, la fatica e le tradizioni. Interverranno Lucio Alciati, presidente e fondatore del Consorzio dei Bodi e i responsabili della Fattoria dell’Aj ‘d Caraj. Modera il gastronomo Paolo Olivero.

Costo della partecipazione 30 euro, info e prenotazioni Coumboscuro Centre Provençal, tel 0171-98707 o 0171-98744.

Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829