Doppia trincea per la Cri Busca

Doppia trincea per la Cri Busca
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella mattinata di domenica 1.500 mascherine chirurgiche sono state consegnate a enti e associazioni di volontariato di Busca i cui volontari sono più esposti ai rischi sanitari durante i delicati servizi di questo periodo.

L’iniziativa dell’assessore ai Servizi sociali Beatrice Aimar e del consigliere comunale Paolo Comba è stata resa possibile grazie all'associazione Uscire Insieme Onlus.

I dispositivi sono andati ai volontari della Croce Rossa, all’Ospedale civile tramite l’associazione Volontari dell’Annunziata, ai servizi della Caritas e della San Vincenzo tramite la Parrocchia.

CONSEGNA A DOMICILIO

A partire dalla scorsa settimana, per limitare il più possibile le uscite di casa delle persone anziane, in scarsa salute e più fragili, Croce Rossa e Comune hanno attivato il servizio di consegna della spesa a casa.

I cittadini possono contattare i singoli commercianti disponibili al servizio e questi, per organizzare la consegna, possono contattare la Croce Rossa (dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 18) al numero 335-1378144.

GUANTI E TUTE ALLA CRI

La ditta Straneidee calzature di Busca ha regalato una ricca fornitura di guanti e tute al comitato della Croce Rossa locale. I coniugi Agnese Combale e Giuseppe Ceaglio, di San Barnaba hanno offerto un contributo di mille euro al comitato locale, che sarà finalizzato all’acquisto di materiale di protezione per i volontari impegnati nei servizi.

Dice il presidente del comitato locale Teresio Delfino: «È commovente constatare come, soprattutto nei momenti di difficoltà, la generosità della gente sia tangibile, e la solidarietà un valore assoluto. Per noi della Croce rossa che siamo in prima linea, toccare con mano quanto il piccolo contributo che offriamo alla collettività sia apprezzato e gradito ci riempie il cuore di gioia e ci sprona ad andare avanti».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031