Due chilometri di barriere lungo i tornanti dell’Agnello

Due chilometri di barriere lungo i tornanti dell’Agnello
Pubblicato:
Aggiornato:

La Provincia ha approvato il progetto definitivo per l’installazione di due chilometri di barriere di sicurezza sulla strada del Colle dell’Agnello per un importo complesso di 200 mila euro.

Dopo l’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica che risale all’ottobre 2018 e in attesa della stipula tra gli enti interessati dal finanziamento europeo e il relativo trasferimento dei fondi, il Settore viabilità Cuneo e Saluzzo dell’amministrazione provinciale ha deciso di sostituire le barriere di sicurezza stradale per una lunghezza di quasi due chilometri (1.920 metri per l’esattezza).

Si tratta di barriere in acciaio corten di tipo “autopassivante” per contenere l’impatto ambientale e, in prospettiva, la loro manutenzione, in funzione della quota di intervento (superiore ai 1.850 metri di altitudine) e della tipologia del traffico che transita nel periodo estivo.

L’intervento rientra nell’ambito del Piter (Piani integrati territoriali) che attinge a fondi europei per lo sviluppo sostenibile delle “Terres Monviso” e green economy e che riguarda, per la parte italiana, il Saluzzese e cinque valli, dall’Infernotto alla valle Stura.

Quest’anno l’apertura del Colle dovrà essere anticipata per consentire il transito del Giro d’Italia nella penultima tappa di sabato 30 maggio con partenza ad Alba e arrivo al Sestriere.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031