Fondi per eliminare le barriere architettoniche

Fondi per eliminare le barriere architettoniche
Pubblicato:
Aggiornato:

La Giunta regionale ha stanziato nuove risorse per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati: una delibera presentata dagli assessori alle Politiche della Casa, Chiara Caucino (in foto), e al Bilancio, Andrea Tronzano, individua criteri e gli indirizzi per il riparto e l’assegnazione delle risorse statali e regionali ai Comuni, nonché per la rendicontazione di contributi liquidati ai Comuni richiedenti.

Nel dettaglio, è previsto che i 6.600.000 euro di fondi disponibili siano destinati alle domande presentate dagli invalidi parziali dal 1989 al 2017 ed a quelle degli invalidi parziali raccolte nel corso della rilevazione straordinaria effettuata nel 2018. Spiega l’assessore Caucino: «Esauriamo una richiesta trentennale in giacenza ai Comuni; questo atto rappresenta un obiettivo di primaria importanza, sia a livello urbano, sia a livello sociale. L’accessibilità è un indice di civiltà per ogni Paese ed è dovere delle istituzioni favorire l’eliminazione di ogni barriera, per permettere a chi è più svantaggiato di accedere a uno spazio e muoversi liberamente al suo interno, per poter usufruire della propria abitazione in maniera indipendente, al pari delle persone che non hanno limitazioni». Aggiunge Tronzano: «Il sostegno a chi è meno fortunato è un atto doveroso per un ente pubblico. Aver approvato questo provvedimento nel mese in cui ricorre la Giornata internazionale delle persone con disabilità, 3 dicembre, è un gesto concreto che ci deve far comprendere come con l’aiuto di tutti possiamo veramente vivere in un mondo migliore accessibile ad ognuno».

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031