Foreste ed energia: ripartiamo da qui

Foreste ed energia: ripartiamo da qui
Pubblicato:
Aggiornato:

A causa dell'abbandono e della crisi climatica in atto, i boschi piemontesi sono a forte rischio di degrado ambientale, dissesto idrogeologico e incendi. Tuttavia, la gestione forestale sostenibile e l'organizzazione di una filiera legno efficiente contrastano i fenomeni di degrado, fornendo al tempo stesso materiali legnosi e fonti di energia termica ed elettrica rinnovabile. Inoltre, l'utilizzo del legno a livello locale può costituire un importante sostegno al tessuto socio economico attraverso l'applicazione di buone pratiche di governo del territorio come gli Acquisti Verdi e l'efficientamento energetico, che consentono anche un risparmio in termini di spesa ed emissioni.

Attraverso una gestione integrata del territorio facilitata da un Sistema di Supporto alla Decisione, il progetto europeo GreenChainSaw4Life, attivo fino al 2023 nelle Valli Po, Bronda e Infernotto, svilupperà un "Piano Locale per il Clima, l'Energia e la Bioeconomia", sperimentando nuovi approcci nella filiera legno locale, contribuendo agli obiettivi climatici europei e fornendo ad amministrazioni, imprese e cittadini un supporto nell'analisi per il risparmio energetico e nel reperimento delle risorse necessarie ad effettuare gli interventi.

In questa direzione va il convegno di approfondimento che si terrà giovedì 30 gennaio a partire dalle 9 nella sede del'Unione Montana dei Comuni del Monviso: il titolo è "Gestione forestale e risparmio energetico per un territorio a basse emissioni". La partecipazione è gratuita, previa prenotazione a   info@greenchainsaw4life.eu o 349-6764865.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031