Gatti in autoisolamento «Mi manca la gente»

Gatti in autoisolamento «Mi manca la gente»
Pubblicato:
Aggiornato:

Da oltre una settimana il sindaco di Moretta Gianni Gatti vive e lavora in autoisolamento, da casa sua. Una scelta dovuta al fatto che due settimane fa ha incontrato il governatore del Piemonte Alberto Cirio, proprio il giorno precedente che risultasse positivo al Covid-19.

«Sto bene - racconta - e continuo la mia vita in modo normale. Non ho fatto il tampone, perché non ho alcun sintomo, e la mia famiglia prosegue la vita di tutti i giorni».

Connesso al mondo da telefono e computer, Gatti segue quotidianamente, oltre alla sua azienda, anche la vita comunale di Moretta. «Sento ogni giorno, più volte al giorno assessori, consiglieri e uffici comunali - dice -. Voglio ringraziare in particolar modo la vicesindaco Emanuela Bussi. E’ un momento difficile ma, anche se non fisicamente, sono presente e operativo. Abbiamo preso alcune decisioni come la sanificazione delle strade o la chiusura del mercato che vanno nella direzione della prevenzione. Polizia municipale e carabinieri stanno operando uno sforzo enorme per cercare di prevenire e informare cittadini. Inoltre cerchiamo di essere vicini ai cittadini con il servizio di consegna a domicilio, grazie alla disponibilità dei commercianti, della protezione civile e delle associazioni».

«Ora ciò che più importa è che tutti rispettino le regole - sottolinea Gatti -. Ci vuole pazienza. Insieme ce la faremo. Devo ancora restare qualche giorno in autoisolamento. Mi manca il contatto con la mia comunità. Ma è il momento di tirar fuori le unghie e restare lucidi».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031