In arrivo Sanremo ...e le solite richieste

In arrivo Sanremo ...e le solite richieste
Pubblicato:
Aggiornato:

Con l’arrivo di Sanremo, puntuali come un orologio svizzero, arrivano le richieste più strane. Quest’anno che insegno a scuola, esageriamo!

Un mio studente, diciassettenne in piena tempesta ormonale, mi chiede se posso portare in classe Elettra Lamborghini, quest’anno esordiente ad Festival…

Io che non saprei davvero a quale titolo invitarla in una scuola, vorrei rispondergli che potrei portarla come esemplare di una razza in via di estinzione come le pecore roaschine, perché mi sa che tra qualche anno nessuno se la ricorderà più questa ninfetta canterina...

Il suo vicino di banco mi dice di chiedere alla fidanzata di Valentino Rossi, anch’essa protagonista di questa edizione del Festival, l’autografo del motociclista. Ma quando io gli faccio notare che non sarebbe carino chiedere a lei la firma di un altro, lui allora mi dice: «Prof., per indorarle la pillola, potrebbe dirle che io comunque ho tutti i suoi dischi». Ma che io sappia lei non canta! Al massimo sotto la doccia, come un po’ tutti noi. Ed è a Sanremo solo nel ruolo di valletta.

Vabbé lasciamo perdere!

E poi invece ci sono i saluzzesi che incontro per strada… «Senti, quando vedi Amadeus, per favore mi chiami perché vorrei proprio parlargli…» mi dice Tizio mentre sono in coda alla cassa del supermercato. «Ah sì? E cosa vorresti dirgli di tanto importante?» gli chiedo con vera curiosità. «Che quando ha lodato le donne che sanno stare un passo indietro, aveva ragione. Ma mi raccomando chiamami all’ora dei pasti perché altrimenti sono al lavoro e non mi va che le colleghe sentano come la penso. Sai com’è, lì bisogna essere politically correct!».

Ah capisco, certo, certo… tu comunque mangia pure tranquillo!

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031