In tribunale a Cuneo il “pestaggio” di Busca romeno massacrato da connazionali

In tribunale a Cuneo il “pestaggio” di Busca romeno massacrato da connazionali
Pubblicato:
Aggiornato:

Di quel pestaggio risalente al 2015, a poca distanza dal Caffè di Città, a Busca, solo uno dei quattro protagonisti risulta reperibile. La scorsa settimana doveva comparire in udienza davanti al tribunale di Cuneo, il cittadino romeno che quattro anni fa rimase vittima dell'agguato per i quali sono stati denunciati M.U. (unico fermato e a processo per lesioni e rapina) e due spalleggiatori, da allora latitanti.

Agli inquirenti l’uomo aveva raccontato di essere stato colpito e tramortito da tre connazionali, che dopo averlo picchiato fino a fargli perdere i sensi gli avrebbero orinato addosso. Gli aggressori gli avevano anche sottratto 160 euro dal portafoglio, ma a detta della parte offesa non sarebbe stato certo il movente economico a istigarli: si sarebbe trattato, infatti, di una vendetta in piena regola.

L'uomo infatti avrebbe comunicato a un allevatore di Tarantasca, suo conoscente, che il furto di maiali che aveva subito qualche giorno prima era opera di M. U. e compagni. Non scattò la denuncia (i capi erano pochi e non vi erano segni di effrazione) ma i romeni vennero a sapere della delazione del connazionale e gli tesero un agguato. L'allevatore è l'unico testimone che ha finora risposta davanti ai giudici.

Il 13 maggio la vittima dell’aggressione dovrebbe finalmente raccontare la sua versione alla sbarra, prima che venga chiusa l’istruttoria.

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930