In via della Croce aperta la “casa prima della casa” xxx xxx

In via della Croce aperta la “casa prima della casa” xxx xxx
Pubblicato:
Aggiornato:

Due piani di solidarietà per dare una “casa prima della casa”.

Sabato scorso il vescovo Cristiano Bodo ha inaugurato i nuovi spazi di Casa Madre Teresa di Calcutta in via Sant’Agostino.

Il primo e il secondo piano della struttura, di proprietà della diocesi, completano il progetto di un nuovo servizio della Caritas dedicato all’accoglienza delle famiglie e delle persone segnalate dal Centro d’ascolto.

Un progetto sperimentale e ambizioso, che vedrà lavorare insieme un’équipe composta da operatori e volontari della Caritas, coordinata da Piero Bottiroli, referente del progetto, oltre alla presenza di un custode, Alessandro Carle, 22enne di Barge. «Casa Madre Teresa - ha detto il vescovo - ha il suo significato in questa figura carismatica che ha incarnato la carità. Anche la simbologia di questo luogo è significativa: due braccia che formano una casa che dà certezza, sicurezza, calore».

Don Beppe Dalmasso, direttore della Caritas, ha ringraziato tutte le maestranze che hanno preso parte ai lavori di ristrutturazione degli ultimi due piani, oltre agli operatori e ai volontari della Caritas, in primis il vicedirettore Carlo Rubiolo: «Una “casa prima della casa” - ha detto don Dalmasso - per aiutare chi è nell’emergenza abitativa».

L’edificio è strutturato su tre piani. Al piano terra c’è il dormitorio maschile in grado di accogliere 24 persone, 12 nel periodo invernale (operativo dallo scorso anno). Al primo piano è stata creata una coabitazione con quattro camere destinate a persone che necessitano di consolidare un percorso di autonomia lavorativa e abitativa, oltre ad una sala polivalente utilizzata per iniziative e corsi. Al secondo piano due alloggi destinati a famiglie in difficoltà, di cui uno già abitato da una famiglia di origine gambiana (a Saluzzo dal 2014) con tre bambini.

I saluti del Comune sono stati portati dall’assessore Fiammetta Rosso, che ha la delega alle Politiche sociali. Il presidente Gianpiero Piola ha portato i saluti del Consorzio Monviso Solidale. Erano presenti, tra gli altri, il capitano dei carabinieri Giuseppe Beltempo, il vescovo emerito Giuseppe Guerrini e don Romano Bergia, referente dell’adiacente Casa del Clero.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031