La campagna anti-cimice AGRICOLTURA Gli esemplari saranno “allevati” per poi tentare di sconfiggerli

La campagna anti-cimice AGRICOLTURA Gli esemplari saranno “allevati” per poi tentare di sconfiggerli
Pubblicato:
Aggiornato:

Cimice asiatiche per allevamento: è la richiesta fatta da Regione Piemonte, Agrion e Disafa per tentare la strada per sconfiggere il parassita nemico numero uno della nostra agricoltura. La cimice asiatica è un parassita che attacca le colture agricole nella loro totalità, pungendo i frutti per nutrirsi e rilasciando una sostanza che annerisce e fa marcire la produzione, rendendo di fatto invendibile il prodotto. E’ facilmente riconoscibile dal suo scudo, che si presenta grigio con piccole macchie sulla corazza.

Un possibile alleato degli agricoltori, studiato ora in via sperimentale, è la Vespa samurai, anch'essa orientale. Vista la gravità della situazione e l’impossibilità di tenerla a freno solo con trattamenti insetticidi, si sta organizzando un piano di lotta biologica a livello nazionale, per moltiplicare in laboratorio e poi liberare in natura i nemici naturali di questa cimice, in particolare appunto, la Trissolcus japonicus, che ne attacca le uova.  Per riprodurre in gran numero questi insetti utili in laboratorio, servono molte uova della cimice asiatica per cui è indispensabile avere a disposizione migliaia di adulti, maschi e femmine, da tenere in allevamento per la produzione delle uova.

E’ stata richiesta quindi la collaborazione della popolazione per raccogliere quantità elevate di  cimici asiatiche (le altre specie, come la cimice verde Nezara viridula, non servono!)  nei mesi di gennaio, febbraio e marzo.  Chi trovasse adulti della cimice, che passano l’inverno in ambienti riparati (mansarde, sottotetti, cassonetti delle tapparelle, ripostigli vari…), può inviare una segnalazione a:  cimiceasiatica.disafa@unito.it,  telefono  011/6708535.

Il numero minimo per le segnalazioni è di almeno una cinquantina di adulti.  A seguito della segnalazione si procederà a prendere contatti per organizzare un sopralluogo volto alla raccolta degli esemplari.

In questo modo i cittadini, oltre a sbarazzarsi della presenza di questi insetti, contribuiranno a un progetto finalizzato a ridurre la presenza della cimice così dannosa alle coltivazioni, con il duplice beneficio di limitare sia l’impiego di insetticidi nelle coltivazioni sua l’invasione di questo insetto in autunno e in inverno nelle abitazioni.

Nel frattempo, l'assessore all’Agricoltura, Marco Protopapa, annuncia che «nel prossimo Programma di sviluppo rurale inseriremo delle misure mirate. Abbiamo già avviato delle campagne di sensibilizzazione rivolte alle scuole e ai Comuni, in collaborazione con vari enti con cui, in particolare, stiamo lavorando allo studio di possibili soluzioni».

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031