Neos Park, ora c’è la tariffa minima

Neos Park, ora c’è la tariffa minima
Pubblicato:
Aggiornato:

Parcheggiare con Neos park, la “macchinetta” che si posiziona sul cruscotto dell’auto e che si attiva quando si lascia l’auto negli stalli blu, dal 1° gennaio è un po’ più caro.

Così come in altre città dove il sistema è attivo (tutte quelle dove la gestione è affidata alla Gestopark), dall’inizio dell’anno è entrata in vigore la tariffa minima di sosta. Fino allo scorso anno venivano conteggiati i minuti effettivi di sosta e scalati dalla carta prepagata solo quelli in cui l’auto restava realmente posteggiata.

Adesso invece, nel momento in cui viene dato il via al parcometro elettronico, scattano i 30 centesimi di tariffa minima, che salgono a 75 se il parcheggio è in piazza Cavour.

L’introduzione della tariffa minima non è andata giù a diversi automobilisti, che hanno segnalato il fatto al giornale: «L’acquisto dell’apparecchiatura elettronica ha un costo di 15 euro - racconta uno di loro -, che in genere si può ammortizzare nel corso dell’anno risparmiando sulla sosta veloce. Ad esempio, per una commissione veloce o una consegna, sono sufficienti pochi minuti, e fino al 31 dicembre con Neos Park si pagavano pochi centesimi. Pagando alla colonnina è invece necessaria la tariffa minima di 30 centesimi. Ora che i due sistemi sono stati equiparati il vantaggio del Neos Park cala notevolmente».

Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829