Nessun nuovo caso a Barge e Bagnolo Dal sindaco Comba un nuovo appello jpfasufoas jdieci venti ffggffgfgffgpasufpoasdufpoasd

Nessun nuovo caso a Barge e Bagnolo Dal sindaco Comba un nuovo appello jpfasufoas jdieci venti ffggffgfgffgpasufpoasdufpoasd
Pubblicato:
Aggiornato:

Situazione rassicurante quella nell’Infernotto dove, nell’arco della settimana, non sono stati registrati nuovi casi. Rimangono quindi 2 i casi di positività a Barge e 1 a Bagnolo, segno che i cittadini stanno osservando in modo rigoroso i decreti.L’APPELLO DI PIERA COMBA

«Stiamo vivendo un momento molto difficile - spiega il sindaco di Barge Piera Comba -. Sono consapevole del fatto che rimanere in casa sia difficile, ma ognuno di noi è fondamentale per l’altro; è necessario che continuiate a svolgere quanto richiesto».

«Siete tutti invitati - prosegue - a non divulgare notizie di cui non avete la certezza della fonte; qualora vi siano dubbi, è sufficiente interpellare le Forze dell’ordine. La falsa comunicazione diffusasi, ha contribuito ad aumentare un clima di psicosi tra i cittadini. L’unico istituto che deve e può vigilare sulla nostra salute, e di cui possiamo fidarci, è l’Asl. Ci tengo inoltre a precisare che non è compito del sindaco decretare se una persona deve stare o meno in quarantena né può decidere se chiudere le fabbriche. Il sindaco, con l’amministrazione comunale e i dipendenti, svolge al massimo tutte le esigenze di ogni singolo cittadino. Se sapremo affrontare l’emergenza come comunità, troveremo il modo per uscirne».

DONAZIONE DI MASCHERINE

La comunità cinese ha donato 4510 mascherine ai comuni di Bagnolo, Barge, Bibiana, Bricherasio, Cavour e Luserna San Giovanni. La consegna è avvenuta negli scorsi giorni di fronte al municipio di Bagnolo alla presenza dei primi cittadini. «L’aspetto da sottolineare e che ci fa molto piacere - spiega il sindaco di Bagnolo, Fabio Bruno Franco - è che queste mascherine sono arrivate dalla Cina per i cittadini cinesi che abitano nelle nostre zone. Loro hanno rinunciato in parte alla quota che gli spettava per donarle ai Comuni: un gesto davvero nobile che ci fa sentire la loro vicinanza».

LA CROCE ROSSA DI BARGE

La Croce Rossa di Barge ha manifestato, anche tramite un appello su Facebook, la necessità di reperire, con la massima urgenza, delle mascherine FFP2, le uniche in grado di garantire la giusta copertura ai soccorritori. «Chiunque disponga, per ragioni di lavoro o perché produttore-venditore di mascherine FFP2, è pregato di rivolgersi alla nostra sede. Anche se dovesse esserci disponibilità di pochi pezzi, per noi rappresenterebbero una grande boccata d’ossigeno».

Attivo il servizio gratuito di spesa e consegna farmaci a domicilio per le fasce di popolazione più a rischio, come anziani e malati. Per conoscere le modalità o prenotare un servizio, telefonare allo 0175-346262 dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031