«Non vi lasciamo senza birra» Bionde e rosse “a domicilio”

«Non vi lasciamo senza birra» Bionde e rosse “a domicilio”
Pubblicato:
Aggiornato:

“Noi siamo gli Antagonisti. Siamo qui per creare qualcosa di nuovo e per farlo a modo nostro. Rispettiamo le regole, ma vogliamo crearne di nuove. Perché preferiamo essere impavidi pirati piuttosto che disciplinati marines”. Con questo slogan, stampato sulle loro scatole, nel fine settimana Enrico Ponza e Fabio “Chicco” Ferrua, i birrai di Melle, hanno consegnato decine e decine di casse di birra, rigorosamente a domicilio.

Vista da quassù, dal cuore verde della valle Varaita, l'emergenza epidemiologica del coronavirus sembra lontana, quasi una "cosa di città": i ritmi della vita quotidiana del paese sono cambiati, ma di poco. A mancare di più sono i turisti in valle: per chi produce birra artigianale, come gli Antagonisti di Melle, vuol dire tanto.

Ma Sam e Chicco non se lo sono fatto ripetere due volte e da “impavidi pirati” sono salpati per questa nuova avventura. Sono gente di montagna, abituata al lavoro e a combattere per gli obiettivi anche primari. Ed è così che la birra la portano direttamente a casa. Partono presto, quando l’aria del mattino è ancora frizzante, armati di guanti e mascherine caricano il furgone e scendono in pianura per rifornire le attività di distribuzione. Bionde e rosse, a domicilio.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031