Raddoppia il mercato di Ruffia

Raddoppia il mercato di Ruffia
Pubblicato:
Aggiornato:

Martedì scorso le bancarelle in piazza Castello a Ruffia erano addirittura due: oltre al banco di frutta e verdura fresca è comparsa una bancarella di acciugai.

Funziona, e bene, il progetto di rilancio del commercio in paese promosso dopo la chiusura della tabaccheria Lumello nel dicembre scorso, l’ultimo negozio di alimentari del paese.

Dopo un paio di mesi senza esercizi commerciali per la vendita al dettaglio di generi alimentari freschi (ad esclusione del piccolo spaccio del caseificio Rabbia), da qualche settimana è tornata in piazza una bancarella del mercato. 

«Le prime settimane – spiega Armando Ferrero, dell’azienda agricola “L contadin” di Rifreddo – sono andate molto bene. I cittadini hanno apprezzato il mio impegno e i miei prodotti: frutta, verdura e pane casereccio. Si sta creando un bel rapporto con la clientela. Mi piace venire a Ruffia per vendere i miei prodotti».

Martedì scorso i ruffiesi sono rimasti piacevolmente sorpresi nel vedere che accanto a Ferrero c’era un secondo banco, specializzato nella vendita di acciughe.

Puntualizza il sindaco Cristian Ruffino: «Anche Ruffia sta vivendo un momento difficile, a causa dell’emergenza sanitaria che sta cambiando il nostro modo di vivere. Ma queste buone notizie sul fronte del commercio riportano un po’ di speranza e di serenità in paese. L’altro giorno - sottolinea il sindaco - ho chiesto agli alpini e alla protezione civile di distribuire una bandiera dell’Italia ad ogni famiglia. Tutti hanno apprezzato l’iniziativa e hanno appeso il tricolore alle finestre in segno di speranza e di unità».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031