Rifiuti porta a porta Investiti 238 mila euro

Rifiuti porta a porta Investiti 238 mila euro
Pubblicato:
Aggiornato:

La Regione tende la mano al Consorzio Sea di Saluzzo investendo 238 mila 880 euro per estendere il servizio di raccolta differenziata al comune di Bagnolo dove 5.183 utenze a partire dal 1° aprile potranno conferire i rifiuti in cassonetti differenziati all’interno dei cortili. L’investimento copre circa due terzi delle spese a carico del consorzio che ammontano a 324 mila 936 euro. «In questo modo - spiegano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore all’Ambiente Matteo Marnati - si accelera l’incremento del porta a porta per centrare l’obiettivo del 65 per cento di differenziata a livello regionale». 

L’intervento prevede la riorganizzazione dei servizi che dalla raccolta stradale passeranno alla raccolta domiciliare. L’operazione consentirà un miglioramento della percentuale di raccolta separata, ma anche della qualità del materiale raccolto e una riduzione della produzione pro capite di rifiuto indifferenziato che dovrà attestarsi a un valore non superiore a 159 chilogrammi per abitante ogni anno, secondo gli obiettivi del Piano regionale di gestione rifiuti per il 2020.

Il servizio sarà effettuato mediante cassonetti per la carta, e rifiuti indifferenziati all’interno dei cortili degli edifici, mentre per l’organico, vetro e metalli la raccolta si manterrà con la solita modalità stradale.

«Ringrazio la Regione - sottolinea il sindaco Fabio Bruno Franco - per l'importante contributo che coprirà per intero le spese di avvio del servizio».

News da Bagnolo Piemonte
Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829