Salta l’amichevole Toro-Saluzzo al Fila Anche il calcio locale col fiato sospeso parla lo staff tecnico dei granata: speriamo di giocarcela con il Derthona sul campo

Pubblicato:
Aggiornato:

E’ un periodo difficile per il calcio italiano che sta vivendo l’emergenza sanitaria con continui rinvii e conseguenti date di recupero ancora da stabilire. Al momento in cui scriviamo ricordiamo che stanno giocando a porte chiuse sia la serie A che la serie B. Mentre nel girone A della serie C (quello del nord-ovest dell’Italia) la sospensione è ormai attiva da un paio di settimane.

Lunedì la federazione ha stabilito lo stop fino al 3 aprile per tutte le categorie dilettanti, dalla serie D in giù.

E il calcio saluzzese? Cosa accade a livello dilettantistico regionale? Il comitato della Lega Piemonte-Valle d’Aosta non può che prendere atto del provvedimento assunto a livello nazionale. La sospensione era nell’aria dopo le notizie sulla diffusione del coroimnavirus in tutta il Nord Italia e le rigide norme imposte ai cittadini compresi nelle zone rosse.

Neanche la possibilità di giocare a porte chiusa è sembrata sufficiente al governo dello sport. Troppi i rischi per le squadre e i loro staff.

QUI SALUZZO CALCIO

Questa settimana siamo entrati nel mondo granata per un approfondimento con lo staff tecnico che ci ha descritto le emozioni di questa stagione che, al momento, vede il Saluzzo capolista del girone B del massimo torneo regionale in compagnia del Derthona.

Negli ultimi giorni i saluzzesi hanno svolto regolari sedute di allenamento, ma nello stesso periodo sono state annullate due amichevoli che avrebbero visto scendere in campo l’undici granata prima al Filadelfia contro il Torino di Moreno Longo e poi a Borgaro contro una formazione di vertice del girone A.

Dicono mister Riccardo Boschetto ed Enrico Vaudagna: «Stiamo attraversando un periodo della stagione molto delicato. Ancora non sappiamo quando si potrà tornare in campo per poter riprendere a giocare e disputare le ultime nove giornate di campionato. Al momento quindi ci concentriamo sul mantenimento della forma fisica dei calciatori cercando di modulare il lavoro in campo alternandolo con alcuni giorni di riposo e recupero. Stiamo sfruttando anche questa pausa forzata per ritrovare alcuni acciaccati in modo da riportare una condizione uniforme in tutti i nostri atleti».

Continua mister Boschetto: «Ci è dispiaciuto molto non poter andare a giocare l’amichevole in casa del Torino, sarebbe stata una bella soddisfazione per tutti i ragazzi potersi confrontare contro una realtà professionista di alto livello, ma ci siamo ripromessi con la dirigenza torinese di riprogrammare la partita amichevole non appena sarà terminata l’emergenza sanitaria di questi giorni».

«L’obiettivo di questo finale di stagione è di giocarci la prima posizione fino alla fine. Sappiamo che il Derthona ci darà filo da torcere, ma noi siamo altrettanto determinati per cercare di raggiungere la vittoria finale che sarebbe un giusto premio e un grande riconoscimento per quanto di buono abbiamo fatto vedere fino ad adesso».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031