Taglio a raso nel bosco del Maira Interviene il Parco del Monviso

Taglio a raso nel bosco del Maira Interviene il Parco del Monviso
Pubblicato:
Aggiornato:

Il Servizio vigilanza del Parco del Monviso ha verificato un “taglio a raso” all’interno della zona speciale di conservazione “Zsc del parco di Racconigi e dei boschi del torrente Maira”, zona sottoposta a vincolo paesaggistico e naturalistico perché di “notevole interesse pubblico”. Il bosco è composto da pioppi e saliceti ripariali.

«Si tratta di un corridoio ecologico importante per la fauna che lo utilizza e lo segue nei suoi spostamenti – spiega Daniele Garabello, responsabile del Servizio vigilanza del Parco –. L’area posta sotto sequestro, disposto dall’autorità giudiziaria competente per territorio, è un terreno di proprietà privata nelle campagne del comune di Racconigi. Parte del legname abbattuto è stato rilevato nelle immediate vicinanze della zona boschiva oggetto di questo taglio».

Dal Parco del Monviso, che da un paio d’anni è stato individuato dalla Regione quale ente gestore del sito che è inserito nella “Rete Natura 2000”, viene fatto rilevare che un intervento non “a raso” ma nel rispetto della normativa vigente, si sarebbe potuto comunque realizzare, presentando un’apposita istanza di autorizzazione allo Sportello forestale di Saluzzo, aperto il martedì mattina in via Griselda 8.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031