«Tasse comunali, nessun aumento»

«Tasse comunali, nessun aumento»
Pubblicato:
Aggiornato:

Le aliquote dei tributi locali vengono definite in occasione dell’approvazione dei bilanci di previsione degli enti locali. Ha fatto eccezione, quest’anno, l’amministrazione di Sampeyre che, alla fine di febbraio, ha convocato il Consiglio per discutere solo dei tributi locali, pur senza portare in approvazione il bilancio di previsione 2020/2022 (il cui termine è stato ulteriormente prorogato di un altro mese, al 30 aprile).

All’ordine del giorno, quindi, figuravano le aliquote della Tassa raccolta rifiuti (Tari), le aliquote dell’addizionale comunale Irpef e le aliquote della nuova Imu con l’abolizione della Tasi.

Sulla base delle nuove leggi specifiche per la Tari sono state confermate in via provvisoria le aliquote dell’anno scorso senza alcun aumento, in attesa del piano economico finanziario del gestore del servizio, il consorzio Csea, che proprio in base alle nuove leggi, viene a prendere il posto del Comune in questo adempimento dal quale poi deriveranno le tariffe da approvarsi in Consiglio.

Stesso discorso per l’aliquota dell’addizionale Irpef che, con il già approvato aumento della soglia di esenzione dai 5 mila ai 10 mila euro, è stata rimodulata nella stessa misura della quasi totalità dei Comuni di valle i quali, invece, dallo Stato ricevono il fondo di solidarietà comunale di consistente entità finanziaria a differenza di Sampeyre che, oltre a non beneficiare del fondo di solidarietà comunale, paga allo Stato oltre 450 mila euro sui proventi dell’Imu delle seconde case.

La nuova Imu, abolendo la Tasi, viene ad accorpare anche la tariffa di quest’ultima con il vantaggio per il contribuente che, laddove prima faceva due versamenti, con le tariffe deliberate quest’anno ne fa uno solo, ma dello stesso importo dell’anno scorso senza alcun aumento.

Contraria la minoranza, per la quale il capogruppo Fino ha chiesto di abbassare di qualche punto la nuova Imu per dare un segnale alla gente interessata.

Spiega il sindaco Domenico Amorisco: «Ogni anno la minoranza ripropone la solita cantilena sull’Imu. Ma noi queste aliquote le abbiamo ereditate nel 2016 dalla passata amministrazione e non le abbiamo mai aumentate. Tanta insistenza sul tema mi fa sorgere dubbi sui reali interessi di chi continua a chiedere una riduzione, che non è certamente a favore del Comune».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031