Una palestra nel bocciodromo

Una palestra nel bocciodromo
Pubblicato:
Aggiornato:

Una palestra, a servizio delle associazioni sportive e della scuola, prenderà il posto del Bocciodromo comunale di via Dalmazzo: è questo il regalo, quasi inatteso, che i lagnaschesi si sono trovati sotto l’albero di Natale. Il 2020 inizia con la conclusione del rapido iter che ha portato l’amministrazione comunale di Lagnasco dapprima a segnalare i problemi di sicurezza della struttura per l’attuale utilizzo sportivo a vari enti e istituzioni (Regione e Fondazioni bancarie in primis) nel tentativo di raccogliere finanziamenti.

LA SVOLTA

Quindi la svolta, scegliendo una nuova strada con un progetto approvato dal Coni, in grado di accedere alla richiesta di finanziamento da parte del Credito sportivo.

Tempi rapidi che hanno visto lo studio "EQ Ingegneria" di Busca, che aveva avuto l’incarico dalla precedente amministrazione comunale di predisporre un progetto per un salone polifunzionale, rivedere il preliminare sottolineando le nuove caratteristiche sportive.

Non prima di aver concordato con le associazioni di calcio, volley e bocce (anche se il bocciodromo, di fatto, ormai da anni non è più utilizzato per la finalità per la quale era stato costruito) tempi e modi per un eventuale intervento di riqualificazione complessivo degli impianti sportivi.

E ancora dopo aver valutato attentamente il progetto con il "Tavolo Sport", fortemente voluto - pur con modalità consultive - dall’amministrazione comunale.

LA NUOVA PALESTRA

Il progetto prevede la realizzazione di una palestra regolamentare per il volley, che potrà essere utilizzata anche dagli alunni della scuola primaria, con annessi spogliatoi (per la palestra e per il campo di calcio e calcetto), locali di servizio, magazzini, infermeria e sede delle associazioni sportive. L’intervento più sostanzioso sarà l’innalzamento del tetto (e dell’impianto fotovoltaico di proprietà di terzi) per rendere l’altezza regolamentare.

Il progetto complessivo, al momento non finanziato, prevede inoltre il rifacimento dell’impianto di illuminazione a led del campo sportivo, la trasformazione in un campo da calcetto dell’ex-campo da tennis e la realizzazione di un campo da pétanque.

Il totale di spesa ammonta a un milione 283 mila euro, finanziato a interessi zero dal Credito Sportivo. 

Il comitato regionale del Piemonte del Coni ha espresso parere favorevole il 6 dicembre e il Credito Sportivo, il 12 dicembre, ha approvato il finanziamento.

«Un ottimo risultato, che sarà uno dei punti qualificanti dell’attuale amministrazione - spiegano dal Comune -, che punta sullo sport come polo di aggregazione per i giovani, e non solo, mirando a offrire un importante servizio alla comunità, ma anche in grado di essere possibile attrattiva di risorse, umane ed economiche, dal circondario».

Il lavoro dei prossimi mesi sarà quello di definire i vari dettagli, quindi la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori, il cui inizio è previsto a settembre.

Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829