Xxxxxx Dal 1° gennaio Paesana senza benzina

Xxxxxx Dal 1° gennaio Paesana senza benzina
Pubblicato:
Aggiornato:

Con l’inizio del nuovo anno fare rifornimento di combustibile in paese è diventato impossibile. A poche ore dallo scoccare della mezzanotte dell’ultimo giorno del 2019 ha chiuso infatti la propria attività l’ultima pompa di benzina (Europam) attiva in paese, all’incrocio fra via Roma e via Po, gestita da qualche anno a questa parte dal 60enne Domenico Giobergia, ormai in odore di pensione d’anzianità.

Difficile dire se la chiusura sarà definitiva o soltanto temporanea per via di quella che in gergo viene definita “crisi gestionale”, ma tra le due ipotesi quella più plausibile è assolutamente la prima.

L’impianto non solo è vecchio e necessiterebbe di profondi e costosi interventi di ammodernamento (anche solo per trasformarlo in un self-service), ma sorge anche - e soprattutto - in pieno centro paese, a pochissimi metri da case, locali pubblici ed esercizi commerciali, con tutti i rischi che questo si porta appresso.

Se l’Europam decidesse di investire altrove e lasciar scadere la “concessione” di Paesana, una nuova ed ipotetica compagnia che decidesse di scommettere sul centro della media valle Po sarebbe costretta a trovare spazio altrove, in attuazione delle attuali norme di sicurezza.

Uno spazio che parecchi anni fa il Comune aveva localizzato negli spiazzi erbosi posti immediatamente a monte (per chi risale la valle provenendo da Saluzzo) della borgata Morena, a 800 metri dall’ingresso in paese.

Per intanto, sino al giorno in cui verrà presa una decisione definitiva in merito, gli abitanti di Crissolo, Oncino ed Ostana (cui sino a 10 giorni fa bastava raggiungere Paesana ed ora dovranno allungare il tragitto di circa 5 chilometri) e quelli della stessa Paesana, per fare il “pieno” dovranno così raggiungere Sanfront. Con buona pace di tutti.

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930