Cultura

Dove & come La vicenda del “sindaco pescatore” al Magda Olivero con Ettore Bassi

Dove & come La vicenda del “sindaco pescatore” al Magda Olivero con Ettore Bassi
Cultura 08 Gennaio 2020 ore 00:00

La stagione teatrale al Magda Olivero continua con il terzo spettacolo in cartellone nella rassegna di prosa organizzata dalla Fondazione Piemonte dal Vivo in collaborazione con il Comune.

Mercoledì 15 gennaio alle 21, l’attore Ettore Bassi vestirà i panni di Angelo Vassallo nello spettacolo “Il sindaco pescatore”.

Bassi, attraverso un monologo avvincente, interpreta il sindaco di Pollica (cittadina della provincia di Salerno in Campania) che la sera del 5 settembre 2010, mentre rincasava alla guida della sua auto, venne ucciso per mano di uno o più assassini ancora oggi ignoti.

La storia narrata trae spunto dal libro del 2011 di Dario Vassallo, scritto in ricordo del fratello Angelo. Lo stesso autore Dario Vassallo è stato a Saluzzo nel 2012 a presentare il libro e il 25 aprile 2016, in occasione della cerimonia per l’anniversario della Liberazione in cui aveva tenuto l’orazione ufficiale, incentrando il proprio discorso sulla mafia e sulle sue ramificazioni nel settore dei rifiuti e dell’inquinamento.

Lo spettacolo è un dialogo immaginario tra il sindaco Vassallo e l’uomo che l’ha ucciso. Nel monologo Ettore Bassi, vuole raccontare al suo assassino tutto il suo trascorso, chi era Angelo Vassallo prima di diventare il sindaco e cosa aveva fatto per quella terra tanto amata a rispettata. Vassallo è stato sindaco di Pollica, per tre mandati: dal 1995 al 2010. Nel 2010 si era presentato per il quarto. Unico candidato, era stato rieletto il 30 marzo. Ambientalista convinto, era considerato un modello di rigore nel rispetto della legge con modi severi e determinati, amato dai suoi concittadini. Viene narrata la storia vera di un eroe normale, e di un uomo che ha sacrificato la vita nell’impegno di difendere e migliorare il suo territorio e le persone, attraverso l’inizio della carriera politica e gli eccezionali successi ottenuti nel Cilento, in un’ottica di “Bene Comune” (compresa l’operazione “Dieta Mediterranea”, assurta, grazie a lui, a Patrimonio dell’Unesco), sino al suo tragico epilogo. Vassallo deve il suo soprannome al passato da pescatore e all’amore per il mare e per la sua terra, che nella sua attività di amministratore lo aveva sempre ispirato. Il tutto è narrato, trasmettendo forti emozioni, da Ettore Bassi sui testi di Edoardo Erba e le musiche di Pino Donaggio, per la regia di Enrico Maria Lamanna.

Biglietti 18 euro, ridotto 15 euro. Le prenotazioni si possono effettuare in mail a: prenotazioni@cinemateatromagdaolivero.

Archivio notizie
Giugno 2023
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930