Frammenti di storia in fotografia

Pubblicato:
Aggiornato:

“Frammenti di storia della fotografia nella collezione privata di Giovanni Cornaglia”: è questo il titolo di una interessante esposizione inaugurata domenica 12 gennaio a Casa Ravera a Bene Vagienna, organizzata dall’Associazione Culturale Amici di Bene.

Dal dagherrotipo alla fotocamera economica della Kodak, la mostra propone una cavalcata nella storia della fotografia a 180 anni dalla sua nascita ufficiale.

Diverse centinaia di splendidi scatti, originali, di alcuni dei grandi della fotografia come Nadar, Lenhert & Landrock, Zangaki, ma anche di veri artisti come quelli che operarono in Piemonte tra la seconda metà del secolo XIX e il primo ventennio nel Ventesimo.

L’esposizione, che rimane aperta fino a fine marzo, propone alcune vere chicche come una “carte da visite” del 1860, la foto del vescovo di Parigi fucilato nella Ville Lumiére dai rivoluzionari della Comune nel 1871, una bella albumina di papa Pio IX e una foto inedita di Giovanni Giolitti mentre inaugura un monumento a Prazzo.

Interessante anche una serie di foto per stereoscopio del 1912 sulla campagna di Libia, e varie istantanee di partigiani delle brigate garibaldine a Fossano all’indomani della Liberazione dell’aprile 1945, mai esposta prima d’ora in mostra al pubblico.

La mostra è visitabile fino alla fine di marzo, nei giorni feriali. E’ sufficiente richiedere l’apertura dello spazio espositivo ai titolari della caffetteria di Casa Ravera.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031