I buoni auspici per il nuovo anno

I buoni auspici per il nuovo anno
Pubblicato:
Aggiornato:

Passate le feste ci si può finalmente concedere la gioia di una tranquilla passeggiata sotto i portici senza dover continuamente ricorrere ai volgari gesti scaramantici cui negli ultimi giorni eravamo obbligati, quando era tutto un proliferare di Auguri Auguri Auguri.

Dal “cosa fai per Natale” e “dove vai a Capodanno” si è ora passati al chiacchiericcio sui buoni auspici per il nuovo anno.

Insomma ci si interroga sui propri desideri più reconditi seppur spesso irrealizzabili.

Così al bancone del Principe si sprecano gli elenchi dei sogni che cadranno però presto nel dimenticatoio per essere poi immancabilmente riesumati in occasione del gennaio 2021. E così via.

Io sogno, inutilmente, una Ferrari fiammante, un sorriso in più da Marzullo, e un aumento da Gianti, il mio preside. Ma se meno egoisticamente e più realisticamente penso da cittadino saluzzese, allora…

Vorrei che la gente smettesse di buttare i mozziconi delle sigarette sul selciato della nostra pedonale, vorrei teenagers meno urlanti nelle notti estive e nessun bicchiere o bottiglia abbandonati fuori dai locali.

Vorrei che tutti imparassero a usare le toilette piuttosto che gli angoli della nostra bella città.

E quando si entra in un bar vorrei vedere clienti che prima di ordinare il solito caffè pronuncino le paroline magiche: “buongiorno, per favore, grazie”.

Forse tutto questo non mi renderebbe felice quanto lo farebbe il bolide rosso di Maranello, ma almeno sarebbe possibile.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031