Ma la richiesta del sindaco di Pinerolo è respinta Salvai: «Chiudete la mostra Toscani ha offeso tutti noi»

Pubblicato:
Aggiornato:

«Ma a chi interessa che caschi un ponte? Smettiamola»: sono le parole detonanti di Oliviero Toscani pronunciate durante una trasmissione radiofonica in riferimento alla tragedia del Morandi di Genova. Parole che hanno scatenato un putiferio spingendo Luca Salvai, sindaco di Pinerolo, a chiedere la chiusura anticipata della mostra dedicata a Toscani ospitata all’interno del castello di Miradolo a San Secondo.

La pioggia di critiche al bizzoso fotografo - licenziato in tronco dal gruppo Benetton dov’era direttore creativo - ha dunque avuto un riverbero anche nella nostra realtà. Il motivo che ha spinto il sindaco Salvai a intervenire ha un preciso fondamento. «Pinerolo - ha ricordato - appena un anno e mezzo fa ha pianto 4 vittime di quella tragedia e non può tollerare affermazioni del genere. Esprimo tutta la mia personale solidarietà alle famiglie Vittone, Possetti e Bellasio, che hanno perso nel crollo del ponte Andrea, Claudia, Camilla e Manuele».

«Allo stesso modo - continua Salvai - ritengo che una città non possa ospitare una mostra di Oliviero Toscani dopo queste affermazioni». La richiesta alla Fondazione Cosso - che organizza l’evento nel proprio castello - è stata ultimativa: sospendete la mostra. E le scuse di Toscani arrivate poco dopo sono state respinte al mittente.

Dalla Fondazione Cosso la risposta è stata affidata a un comunicato stampa che è un cortese “no”. «L’opportunità di conoscere la produzione di un artista rappresenta sempre un valido tentativo di indagare il proprio tempo, sviluppare gli strumenti necessari per attribuire significati e generare un momento di riflessione».

Prosegue la nota: «Conscia dell’importanza sempre più irrinunciabile della cultura come primo baluardo della libertà di pensiero nell’uomo, la Fondazione Cosso nel suo percorso di ricerca, sperimentazione e contributo artistico, sociale e intellettuale, reputa quindi preferibile non chiudere anticipatamente la mostra e ritiene che la stessa rappresenti un valido tentativo di indagare il linguaggio dell’arte».

Intanto il gruppo Facebook “Sei di Pinerolo se” ha promosso una raccolta firme a sostegno della chiusura.

Archivio notizie
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930