Mercoledì 12 il punto di vista della scrittrice all’interno due, invitata da fidapa Focus sull’Iran con Farian Sabahi L’attualità raccontata in presa diretta

Mercoledì 12 il punto di vista della scrittrice all’interno due, invitata da fidapa Focus sull’Iran con Farian Sabahi L’attualità raccontata in presa diretta
Pubblicato:
Aggiornato:

«La minaccia sembra essere una costante nel dialogo di Donald Trump, non solo con l'Iran, ma anche con l'Europa».

Questo il punto di vista della giornalista e scrittrice Farian Sabahi, sulle tensioni tra Iran e Stati Uniti dopo i recenti fatti di cronaca. Come è noto, il 4 gennaio scorso il convoglio del generale iraniano Qassem Soleimani è stato colpito da un drone statunitense mentre transitava nell’aeroporto di Baghdad.

La giornalista italo-iraniana sarà in città mercoledì 12 febbraio alle 17,30 all’Interno 2 per una conferenza sull’Iran, invitata da Marisa Russotti presidente della sezione di Saluzzo della Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni affari).

Si parlerà de “Il Medio Oriente dopo l'uccisione del generale iraniano Soleimani”.

Qassem Soleimani è stato ucciso nell’ambito di una campagna contro il terrorismo che minaccia direttamente lo Stato di Israele. Il capo delle forze speciali dei pasdaran si trovava nell'aeroporto di Baghdad con altri miliziani sciiti, iraniani e iracheni. Il suo assassinio è stato applaudito dall'Isis e dai movimenti jihadisti, ugualmente ostili a Israele, ma altrettanto nemici dell’uomo forte che voleva imporre il diktat di Teheran nel teatro mediorientale.

Oggi il Medio Oriente, con l’irrisolta questione siriana, è per certi versi ancora più in ebollizione rispetto all’invasione dell'Iraq da parte della coalizione guidata dagli Usa.

Farian Sabahi è specializzata sulle questioni politiche della regione, e in particolare su Iran e Yemen, con un’attenzione particolare alla geopolitica e alle questioni di genere. In Italia ha anche insegnato, all'Università dell'Insubria e della Valle d'Aosta. Scrive abitualmente per Il Manifesto e per il Corriere della Sera.

È autrice di diversi volumi sul Medio Oriente, tra cui "Il bazar e la moschea. Storia dell'Iran 1890-2018". Il libro racconta le vicende degli ultimi due secoli, dal colonialismo allo Scià all’attuale regime degli ayatollah. Spiega l’autrice riferendosi agli eventi di questi ultimi giorni: «Le tensioni tra Usa e Iran resteranno dal punto di vista politico perché il presidente statunitense Trump ha la necessità di distogliere l'attenzione dal processo di impeachment e comunque le tensioni tra i due stati sono di lunga data». Nel libro pubblicato nel 2019, dedicato alla storia dell’Iran, Farian Sabahi parte dal 1892, «anno in cui i religiosi strinsero alleanza con i mercanti, per protestare con un vero e proprio boicottaggio contro la decisione del sovrano di dare in concessione a uno straniero il tabacco. La stessa alleanza tra religiosi e mercanti si riannoderà in seguito per tutto il secolo, fino a culminare nel 1979 nella rivoluzione che trasformerà l’Iran in una teocrazia».

Ingresso libero.

Archivio notizie
Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829