festival a rossana

Rossana brucia, quel ricordo 80 anni dopo

Un festival della memoria, a partire dalla data di venerdì 12 luglio

Rossana brucia, quel ricordo 80 anni dopo
Pubblicato:
Aggiornato:

Il 12 luglio 1944 rimane una data indelebile nella storia di Rossana. Le urla “J è ij tedesch” (“Ci sono i tedeschi”) risuonarono come un funesto presagio, segnando l’inizio di uno degli episodi più tragici per il paese. In quei mesi, le truppe nazifasciste terrorizzavano il Centro-Nord Italia, schiacciando la popolazione e soffocando ogni segnale di resistenza. Solo undici giorni prima, il 1° luglio, i nazifascisti avevano incendiato Barge, uccidendo tre persone innocenti vicino alle loro case. Un mese dopo, il 1° agosto, incendiarono Paesana.

Anche la tranquilla Rossana non fu risparmiata. Sebbene non si verificarono stragi come altrove, il paese visse momenti di grande dolore e disperazione. Omicidi, ferimenti di innocenti, tra cui bambini, e l’incendio di numerose abitazioni segnarono profondamente la comunità.

Sono passati ottant’anni da allora e poche persone sono ancora vive per raccontare quei momenti. La rossanese Consolina Degiovanni, deceduta anni fa, annotò nel suo diario quanto accaduto in quei giorni. Per chi ha vissuto quegli eventi in gioventù, l’incendio del paese rappresenta un ricordo indelebile, un trauma che ha spezzato l’innocenza e la spensieratezza di quegli anni.

Il Festival “Rossana Brucia” prende il via venerdì 12 luglio con la commemorazione ufficiale dell’incendio di Rossana, seguita da una serie di eventi che spaziano tra cinema, teatro, musica e gastronomia fino al 26 luglio, quando si concluderà con il concerto gratuito dei Modena City Ramblers in piazza Gazelli. Questo il programma del Festival.

Venerdì 12 luglio, ore 20,45: Commemorazione istituzionale in piazza Gazelli, seguita da un concerto del gruppo musicale Albert Kant.

Sabato 13 luglio, ore 20: Cena comunitaria organizzata dalle Ex Allieve in via XII Luglio, seguita dalla musica di Alex DJ.

Domenica 14 luglio. Alle 10,30 visita al Museo della Resistenza (Palazzo Garro) a cura dell’associazione Il Codirosso.

Ore 12,30 pic-nic a Borgata Grossa (Lemma).

Ore 15,30: Spettacolo teatrale “Mucche Ballerine” per famiglie in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo. In caso di maltempo, si terrà nella Confraternita “La Crusà” a Rossana.

Martedì 16 luglio, ore 20,45: Proiezione del film “Era il tempo dei partigiani” in piazza, girato a Rossana nel 1995.

Venerdì 26 luglio, ore 22: Concerto gratuito dei Modena City Ramblers in piazza Gazelli, preceduto dall’esibizione di Ludovico Sanmartino.

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031