Monge vola nei fatturati

Monge vola nei fatturati
Pubblicato:
Aggiornato:

Una nuova linea di cibo senza cereali per cani e gatti, un nuovo magazzino automatico per la gestione degli ordini e un fatturato record per il settore, che ha registrato nel 2019 una crescita di 35 milioni di euro (percentualmente uno dei risultati più performanti di un’azienda cuneese nel 2019).

Monge, l’azienda di Monasterolo di Savigliano leader nel pet food, ha presentato le novità del 2020 in una convention di due giorni dedicata alla forza vendita e alla rete di veterinari disseminati sul territorio italiano per garantire uno scambio di informazioni continuo tra azienda e mercato.

Oltre 150 i presenti tra agenti di vendita e veterinari che venerdì scorso hanno potuto visitare l’impianto produttivo di Monasterolo, accompagnati in una visita guidata che ha toccato i reparti storici dell’azienda e il nuovo magazzino, completamente automatizzato, per lo stoccaggio della merce e la spedizione.

La prima giornata si è conclusa con la cena di gala a Pollenzo. 

Sabato si è invece svolta la convention vera e propria, a Bra, dove la famiglia Monge, il direttore generale Luciano Fassa e i vertici aziendali, hanno illustrato il grande risultato ottenuto dall’azienda, con un 2019 da record che ha fatto segnare un incremento di 35 milioni di euro nel fatturato e un export che tocca ormai oltre 90 paesi.

Monge si prepara ora a una nuova sfida: nelle prossime settimane presenterà sul mercato una linea di cibo per cani e gatti senza farine di cereali. Si chiamerà “B-wild” e sarà presente sia in versione secco che umido. Le caratteristiche dei nuovi prodotti sono stati presentati alla forza vendita nella due giorni di convention.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031