speciale arredamento case

Il design, i materiali, i colori nella scelta dei serramenti

Come scegliere i serramenti

Il design, i materiali, i colori nella scelta dei serramenti
Pubblicato:

Quando si tratta di abbinare porte e finestre non esiste una regola unica perché tutto dipende dallo stile dell’ambiente, dalle esigenze e dai gusti personali. C’è chi preferisce serramenti bianchi e chi scuri, chi abbinare porte chiare a finestre più scure e chi invece preferisce puntare sull’uniformità. A prescindere dai gusti, l’obiettivo è sempre lo stesso: creare un ambiente armonioso ed elegante.

CHE COSA C’E’ DA SAPERE

Prima ancora di capire come abbinare porte e finestre sfatiamo una credenza: i serramenti per interni possono anche non essere tutti uguali, ma cambiare a seconda della stanza, anche solo nel colore. Per esempio, spesso nel soggiorno si usano porte a vetro (o con dettagli in vetro), anche scorrevoli, mentre nelle camere quelle in laminato.

Il colore di infissi interni e porte dipende molto anche da quello del pavimento. Se il pavimento è scuro, le porte interne chiare creano un contrasto elegante e raffinato, donando luminosità.

Se il pavimento è chiaro l’abbinamento è più semplice, perché in questo caso porte e infissi vanno bene sia chiari che scuri. Se però anche le pareti sono bianche, meglio optare per un po’ di contrasto con una porta scura, per esempio, oppure osando con il colorato.

Ecco una piccola guida.

Considera lo stile. Se lo stile della casa è classico, per esempio con un pavimento in marmo, meglio prediligere il beige o il legno naturale, che sono colori che ben si sposano anche con il parquet. Per ambienti moderni e minimalisti è ottimo il grigio, il bianco o il vetro temperato. Se invece il tuo stile è country è perfetto il colore del legno chiaro.

Stesso colore per porte e finestre. La prima strategia per abbinare porte e finestre è scegliere lo stesso colore. Porte e infissi da interno bianchi sono un classico che sta meglio su pavimento e pareti scure. I serramenti per interni scuri, invece, riducono un po’ la luminosità, quindi meglio su pavimento e pareti chiare, che vanno a compensare. Problemi che comunque non si presentano in ambienti molto grandi.

Porte e finestre a contrasto. La strategia numero due è quella di giocare con i contrasti e creare abbinamenti che resistono alle mode scegliendo colori neutri. Partendo sempre dal pavimento puoi scegliere: infissi chiari e porte scure per dare più importanza alle porte; infissi scuri e porte chiare per il contrario; infissi e porte color legno, coordinando i due legni con attenzione (scelta ardua).

Porte e finestre bianche. Porte e infissi moderni bianchi sono sempre una strategia sicura. Se sei un eterno insicuro è l’opzione migliore, soprattutto per la finitura interna (fuori può variare).

Porte in vetro. Per dare più luce agli ambienti abbina il pavimento alle porte in vetro. Per tutelare la privacy degli ambienti esistono le opzioni in vetro satinato, opaco o sabbiato.

Finestre in Pvc. Quando si parla di Pvc, spesso si pensa alle classiche finestre bianche. Non è più così, grazie ai progressi della tecnologia! Tra le caratteristiche delle finestre in Pvc c’è proprio quella del bicolore, oltre a resistenza, isolamento e impermeabilità. I colori degli infissi in Pvc comunque, sono tantissimi, anche se i “bianchi” sono i più gettonati perché si adattano a ogni stile e ogni tipo di porta, anche classica.

Questo e molto altro sullo speciale arredamento in edicola e in digitale

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930