presepi villafranca e cavour

Villafranca-Cavour e il patto di Natale

Il patto dei presepi di Villafranca e Cavour

Villafranca-Cavour e il patto di Natale
Pubblicato:

L’associazione “Gli amici del Po di Villafranca organizza per la serata di mercoledì 20 dicembre una passeggiata sulla Rocca di Cavour per visitare il presepe che vi è stato allestito. Il ritrovo è per le 17 a Villafranca o alle 17,15 ai piedi della Rocca, in piazza della Fontana a Cavour. Da qui si inizierà una facile passeggiata di circa 30 minuti che permetterà di raggiungere la vetta osservare le varie installazioni lungo il percorso e ascoltare le tracce musicali che sono state abbinate ad ogni allestimento.

Si potrà terminare la serata con un giro pizza alla trattoria “Oste del 21” a Villafranca. Il costo è di 13 euro.

IL PRESEPE

Il presepe sulla Vetta della Rocca di Cavour anche in questa edizione ha il suo fascino e gode del meritato successo dovuto alle diverse ambientazioni create dallo scultore Fabio Moriena, che ogni anno aumentano di numero ampliando i soggetti proposti al pubblico. «Il presepe nato sei anni fa grazie alla fantasia di Moriena che lo ha interamente costruito ritagliandolo e scolpendolo nel legno - spiega l’assessore Leonardo Crosetti - viene sempre ampliato, e ora la Natività è stata spostata nella Grotta d’Pajret. Si è aggiunta la stazione dei Re Magi e quella della Polveriera. Presente anche una parte musicale in quanto passando davanti alle sculture si innesca una colonna sonora».

Aggiunge Crosetti: «L’associazione Vivi la Rocca cerca di mettere da parte i fondi con attività come il GiRocca, le serate estive, le visite guidate al territorio. Tutte le somme raccolte sono impegnate nella realizzazione del presepe e nei fattori collaterali. Il Comune interviene quando l’associazione è in difficoltà a riconoscimento del lavoro fatto dai soci che comprende anche la manutenzione e la pulizia della Rocca».

L’assessore sottolinea «l’intensa collaborazione con Villafranca che ha contribuito con il suo presepe galleggiante sul Po più tutti quelli nelle borgate. Tra i due Comuni vi è stata la condivisione di alcune spese, cercando di creare un vicendevole supporto per favorire il turismo».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031