liceo bodoni saluzzo

Mattia porta Moretta e il Bodoni alle Olimpiadi delle Neuroscienze

Il morettese Mattia Poggio ha vinto la fase regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze

Mattia porta Moretta e il Bodoni alle Olimpiadi delle Neuroscienze
Pubblicato:
Aggiornato:

Mattia Poggio, studente di Moretta che frequenta la classe quinta al liceo scientifico Bodoni di Saluzzo, ha vinto la fase regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze e, il 17 e 18 maggio, sarà a Roma alle finali nazionali.

Robe da “cervelloni”, con quiz e rompicapo che spaziano tra anatomia e biologia del cervello, memoria, emozioni, dolore e stress, ma anche le droghe e le malattie del sistema nervoso. Due anni fa, quando frequentava la classe terza, aveva vinto la fase distrettuale, ma aveva rinunciato ai regionali. Lo scorso anno ancora primo a Saluzzo e poi quarto ai regionali.

Quest’anno Mattia è risultato il più bravo dei 72 studenti, da 24 istituti superiori del Piemonte, che si sono sfidati a Torino.

Una passione, quella per la biologia, che porterà Mattia, il prossimo anno, a scegliere Medicina all’Università.

L'International Brain Bee, di cui fanno parte le Olimpiadi delle Neuroscienze, è una competizione internazionale che mette alla prova studenti delle scuole superiori sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze.

Mattia è arrivato alla fase finale assieme ad Andrea Quaranta, anch’egli di Moretta, classificatosi al secondo posto regionale.

«Andrea - spiega Poggio – è più di un compagno di classe: siamo amici dai tempi delle elementari. Sono orgoglioso di rappresentare il Piemonte, ma soprattutto il liceo Bodoni alle finali nazionali. È un istituto che mi ha insegnato molto, soprattutto per ciò che riguarda il metodo e l’approccio allo studio».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031