Sport e imprese

Attraversano lo Stretto di Messina Impresa dei nuotatori dell’Infernotto

Da Reggio Calabria alla Sicilia. Un anno di allenamenti per 26 atleti di Barge, Bagnolo e del Pinerolese

Attraversano lo Stretto di Messina Impresa dei nuotatori dell’Infernotto
Pubblicato:

«Ci siamo preparati per oltre un anno, allenandoci tre volte a settimana in piscina e al mare. Venerdì 8 settembre abbiamo avuto la possibilità di provarci e ci siamo riusciti: tutto il gruppo, composto da 26 persone, è riuscito ad attraversare a nuoto lo Stretto di Messina».

A raccontare l’incredibile esperienza è Maura Amè, di Barge, responsabile organizzativa dell’esperienza vissuta dal gruppo di nuotatori composto da 26 uomini e donne di Barge, Bagnolo, Luserna, Torre Pellice, San Secondo, Bricherasio e Pinerolo.

Il giorno successivo la traversata del gruppo bargese, a compiere l’impresa è stata la famosa nuotatrice italiana Novella Calligaris.

«Ogni anno, in determinati giorni - racconta Amè - vengono stabiliti dei momenti in cui viene dato spazio ai nuotatori per compiere la traversata di 3,2 chilometri del braccio di mare che separa la Calabria dalla Sicilia. Da alcuni anni avevamo in mente di provarci. Non sempre però è possibile, perché le correnti e le condizioni meteo devono essere favorevoli». L'impresa è maturata sotto la guida esperta di Daniela Magra istruttrice di nuoto della piscina di Luserna San Giovanni, gestita da Stefania Rivoira, dove il gruppo si è preparato, per oltre un anno, per essere in grado di reggere la traversata.

«A causa delle particolari condizioni di corrente - continua Amè - il percorso di quest’anno è stato di 3750 metri. Tutti l’abbiamo completato in un tempo compreso tra i 57 minuti e 1 ora e 12 minuti».

La più giovane era Ludovica, di 14 anni e il più anziano Mario di 65, entrambi di Bagnolo.«L’emozione è stata fortissima - raccontano i nuotatori - e ha ripagato ampiamente gli sforzi e gli allenamenti in piscina e a Bergeggi, dove ogni settimana ci siamo recati per il nuoto in acque libere. Dobbiamo un grosso ringraziamento a quanti ci hanno supportato: gli istruttori, l’associazione sportiva Due Valli delle piscine, e le ditte Amediamant di Barge, Euroimpianti, Rainbow, Fratelli Vicentini e Cogega di Bagnolo, Back School ed e-Viso di Saluzzo». «I momenti precedenti l’ingresso in acqua sono stati eterni - conclude Amè - ma una volta entrati tutto è stato più semplice. Abbiamo pensato solo a nuotare, a goderci il momento, che ha coronato gli sforzi di un anno».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031