fitwalking saluzzo

Dai 200 della prima edizione al “vicino” record dei 12 mila

Il fitwalking a Saluzzo del 21 gennaio rappresenterà un nuovo record di partecipazione come mai prima

Dai 200 della prima edizione al “vicino” record dei 12 mila
Pubblicato:

Il format è quello collaudato di sempre, con i tre percorsi di 6, 10 e 13 chilometri che, dalla partenza in piazza Cavour, porteranno gli appassionati del fitwalking lungo le strade a ridosso della collina che raggiungono Manta e Verzuolo, prima del ritorno con il suggestivo passaggio tra le vie della città alta di Saluzzo.

Il Fitwalking del Cuore spegne le 21 candeline e, con l’edizione 2024, si mette definitivamente alle spalle il periodo complicato della pandemia. Il Covid non aveva però fermato la macchina organizzatrice. Nel 2020 il Fitwalking del Cuore era stato di fatto l’ultimo evento di piazza prima della sospensione per lockdown delle manifestazioni e nel 2021 l’edizione “diffusa” aveva portato alla vendita di oltre 7 mila pettorali.

SULLA STRADA DEI RECORD

Dopo essere ripartiti con il format tradizionale, questo è per i gemelli Maurizio e Giorgio Damilano, l’anno buono per superare i record delle edizioni pre-Covid.

«Ventuno anni fa - racconta Maurizio Damilano - siamo partiti con 200 iscritti alla prima edizione della camminata del cuore. Nessuno, nemmeno noi, avremmo immaginato di arrivare a simili traguardi. Un passo alla volta, come nello stile della marcia, siamo cresciuti e abbiamo saputo coinvolgere sempre più persone in un evento che oggi è una vera festa dello sport e di uno stile di vita sano».

Invariato il costo del pettorale a 5 euro, comprensivo del pacco gara. Sono 50 le associazioni dei “Progetti del cuore” che sono accreditate alla vendita dei pettorali in oltre un centinaio di negozi e punti vendita del Saluzzese. L’intero ricavato raccolto sarà come sempre versato in beneficenza a sostegno dei progetti di associazioni, scuole ed enti non profit.

VERSO I 12 MILA ISCRITTI

L’obiettivo degli organizzatori sono i 12 mila iscritti.

«Ci siamo vicini - dicono della Scuola del Cammino - e siamo certi che anche quest’anno sarà una grande festa dello sport che coinvolgerà tutti gli appassionati del fitwalking».

Il Fitwalking del Cuore è molto più di una semplice camminata. Significa cammino, solidarietà, aggregazione, inclusione, sostenibilità, turismo, divertimento, amicizia, cura del territorio, allegria, partecipazione e molto altro ancora. Ci sono gruppi organizzati di podisti allenati, famiglie con figli piccoli, gruppi di amici in arrivo da regioni lontane come Veneto, Liguria, Toscana e Campania.

«Non solo - aggiunge Damilano -, l’esperienza delle edizioni “diffuse” ha promosso un nuovo modo di partecipare, quello cioè di acquistare il pettorale e camminare nella propria zona. Così faranno ad esempio un gruppo di oltre 100 amici dalla Calabria, che non riescono a raggiungere Saluzzo in questo periodo, ma hanno voluto ugualmente essere protagonisti. Domenica cammineranno, in contemporanea con il Fitwalking del Cuore, lungo le splendide strade calabre indossando il nostro pettorale».

La manifestazione, insomma, va al di là dei confini dell’evento e diventa la punta dell’iceberg della candidatura di Saluzzo a “Città del cammino”, dove fare sport, assieme ai fratelli Damilano e alla Scuola del Cammino, significa anche prevenzione e miglioramento della qualità della vita.

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031