sport a saluzzo

Lo sport è inclusione con il premio Mario Riu

Berruto: risorsa da valorizzare

Lo sport è inclusione con il premio Mario Riu
Pubblicato:
Aggiornato:

Un pubblico numeroso sabato mattina scorso negli spazi della sala Tematica del Quartiere, ha partecipato alla consegna del Premio Mario Riu 2024 dedicato allo sport come strumento di inclusione, formazione e accoglienza e intitolato alla memoria dell’ex sindaco di Caramagna ed ex assessore provinciale all’Assistenza e alla Sanità.

I progetti premiati sono stati scelti tra quelli segnalati nell’ambito del tema individuato: si tratta del progetto “BasknEt” di Saluzzo promosso e realizzato dalle associazioni L'Airone, Caracol, In Volo e Pallacanestro Aba Saluzzo - che realizza un’importante attività di inclusione dei ragazzi disabili e il progetto “Sport senza Barriere” di Fossano, nato nell’ambito dell’associazione Papa Giovanni, particolarmente attivo nell’inclusione dei ragazzi stranieri.

Molto interessante l’intervento di Mauro Berruto, già commissario tecnico della Nazionale di pallavolo, ora parlamentare del Pd: «Lo sport e l’attività motoria - ha detto - sono un investimento; restituiscono oltre il quadruplo delle risorse impegnate. Si tratta di un valore misurabile. In questo senso prendersi cura di sé è un diritto ma anche un dovere».

Berruto si è poi soffermato sul suo progetto: «Voglio portare in Italia una “cultura del movimento”, ovvero di uno sport svincolato da ogni riferimento all’età e al talento. Si devono innescare politiche specifiche. Il sistema sanitario deve prevedere l’attività fisica adattata come terapia; i medici di base devono prescriverla ai pazienti. Occorre trasformare i parchi cittadini in palestre a cielo aperto».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031