Speciale carnevale di Villafranca

Un’attesa ben ripagata di riprendere il Carnevale a Villafranca

Dalle edizioni in notturna alla sfilata dei carri Un’attesa ben ripagata Quell’idea vincente di riprendere il Carnevale a Villafranca

Un’attesa ben ripagata di riprendere il Carnevale a Villafranca
Pubblicato:

Una tradizione sopita da 36 anni che è ritornata a Villafranca nel 2017. Era il 1981 quando, per l’ultima volta, i carri allegorici sfilarono nel centro di Villafranca, con la partecipazione dei bambini dell’asilo, di genitori, Amici del Po e numerose maschere del circondario. C’erano gli Antenati, c’era una curiosa ambulanza fatta di assi di legno e tronchi, e poi c’era il carro “triplo”: una tartaruga, che trainava un drago, che a sua volta trainava un uovo appena schiuso pieno di bambini vestiti da draghetti.

Negli anni seguenti la sfilata dei carri a Villafranca non fece più tappa: nel 1982 gli Amici del Po organizzarono una piccola sfilata con costumi da pinguino, ma senza alcun carro al seguito.

La storia recente racconta di alcune iniziative a cura dell’oratorio parrocchiale, di piccoli carretti per i bambini dell’asilo infantile, ma la mancanza di una vera sfilata si è fatta sentire sempre di più con il passare degli anni.

Spiega l’assessore Flavio Vaschetto: «La scelta di riproporre il Carnevale a Villafranca ha avuto come prima motivazione l’esigenza di dare slancio turistico al nostro paese. In secondo luogo, l’iniziativa ha voluto essere uno spunto per le tante associazioni villafranchesi a collaborare per allestire sempre più manifestazioni capaci di muovere interessi e pubblico. L’intenzione di riproporlo c'era da anni, ma ci fermavano le numerose date già presenti nei comuni limitrofi e il numero sempre minore di carri, considerati anche i loro costi».

Il problema principale è stato quello di inserirsi in un fitto calendario di sfilate e appuntamenti.

Alla fine, ci ha guadagnato Villafranca, che vanta l’ultimo Carnevale di pianura, e proprio per questo ha avuto successo, pur con qualche mugugno per la concomitanza con la Quaresima. Dalla prima edizione è stato un tripudio di bambini e famiglie accalcate in centro per assistere ai balli dei figuranti sotto una pioggia di coriandoli. Prima le edizioni serali con le sfilate in notturna, quindi quelle di giorno a cui sono stati abbinati spettacoli per i bambini, gonfiabili e animazione.

Il gradimento del pubblico e l’organizzazione ben oliata del Comune hanno dimostrato quanto Villafranca fosse pronta ad avere di nuovo il suo Carnevale: la lunga attesa è stata ampiamente ripagata.

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031