rievocazione storica

Tuffo nel passato per l’abbazia di Staffarda con la rievocazione

Nel borgo dei cistercensi rievocato lo scontro del 1690 tra savoia e Catinat

Tuffo nel passato per l’abbazia di Staffarda con la rievocazione
Pubblicato:
Aggiornato:

Colpi di cannone, assalti all’arma bianca, duelli di cavalleria. Ma anche la vita d’accampamento, la lunga notte prima della battaglia, l’arrivo degli eserciti e la messa prima del combattimento. È stato un vero tuffo nel passato, quello vissuto da Staffarda da venerdì a domenica scorsa,; in quel Seicento che non è stato solo cultura e fiorire delle arti, ma anche la crudeltà di continue guerre e battaglie che hanno insanguinato l’Europa per secoli.

La rievocazione della Battaglia di Staffarda ha richiamato centinaia di visitatori, curiosi, famiglie con bambini. L’episodio si inserisce nelle guerre della “Lega di Augusta” tra la Francia del Re Sole e la coalizione anti francese composta da Austria, Spagna, Svezia e vari Principati tedeschi.

All’inizio, il Duca di Savoia Amedeo II era alleato con la Francia, ma la richiesta francese, in cambio di aiuto, di consegnare le fortezze strategiche di Verrua e Torino, comprometteva l’indipendenza stessa del Ducato sabaudo. Così Vittorio Amedeo si alleò con la coalizione nemica, provocando l’invasione del Piemonte da parte dei francesi comandati dal Catinat.

Dopo ripetuti scontri la battaglia di Staffarda fu vinta dal Catinat le cui truppe saccheggiarono l’abbazia per poi riprendere la marcia verso Saluzzo.

Questo e molto altro sul giornale in edicola

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031