politica a revello

Revello torna a scegliere il suo sindaco Sfida a 3 tra Mattio, Motta e Campanella

Intrecci di ex e frizioni nella passata giunta, ma i toni del confronto sono rimasti pacati

Revello torna a scegliere il suo sindaco Sfida a 3 tra Mattio, Motta e Campanella
Pubblicato:

E’ stata una campagna elettorale dai toni pacati, anche se gli attriti fra le varie compagini erano palpabili, soprattutto in occasione degli incontri pubblici degli ultimi giorni, particolarmente partecipati. Segno di un ritrovato brio nel dibattito pubblico, che era un po’ mancato negli ultimi anni, con un solo gruppo alla guida del paese. Siamo agli ultimi fuochi della campagna elettorale a Revello, che si annuncia battagliata.

Il sindaco uscente Daniele Mattio, allora amministratore “in erba” era stato assessore del sindaco di lungo corso Ugo Motta. Oggi il figlio Paolo si candida in aperta alternativa allo stesso. E propone in lista quella che è stata negli ultimi 5 anni il braccio destro del primo cittadino: l’assessore uscente (dimissionaria, con polemica) Katia Disderi.

Tanto basterebbe per far capire il clima di tensione che si respira in paese. Paolo è doppiamente figlio d’arte: conduce lo studio tecnico di famiglia in centro e tenta ora di seguire anche in ambito politico la strada del papà.

Questa la presentazione della sua lista, “Il campanile delle ore”: «Il nostro nome e simbolo “vivono” in continuità con quelli che caratterizzarono l’impegno amministrativo di mio padre, che con il suo gruppo ha ben amministrato Revello per diverse consiliature, nell’interesse dei cittadini, delle attività, delle imprese e del territorio tutto. Il nostro modo di amministrare sarà trasparente e improntato alla pianificazione e attuazione dei nostri progetti, che saranno illustrati nei prossimi giorni con il programma elettorale. Vogliamo organizzare al meglio la “macchina comunale” e ascoltare consigli e proposte dei cittadini».

Il ginecologo Mario Campanella è il secondo sfidante. Presenta così il progetto “Revello Impegno Comune”: «Siamo un gruppo coeso in cui l’esperienza amministrativa di alcuni si mescola ai tanti volti nuovi ed entusiasti che per la prima volta hanno scelto di mettersi a disposizione del proprio paese». Campanella si propone di garantire una proposta rinnovata, attenta, completa per il governo di Revello: «Il nostro programma tocca tutti gli ambiti e i temi di interesse pubblico proprio grazie alle professionalità che ciascun componente ha messo a disposizione».

Se fosse rieletto, Daniele Mattio con la sua lista “Tradizione e Innovazione” sarebbe il primo sindaco della storia di Revello a inanellare tre strisce tricolore consecutive. A rendergli possibile questa opzione la recente modifica della legge elettorale per i Comuni sotto i 15 mila abitanti, per cui sono stati eliminati i limiti di mandato. Illustra così il suo programma amministrativo: «Ci poniamo nel solco della continuità. Vogliamo terminare alcune importanti opere avviate in questi anni, dall’ex cinema alla rotonda di Staffarda, ma anche le riqualificazioni edilizie in chiave anti-sismica delle scuole, la creazione di una mensa. Tutti interventi per cui abbiamo già intercettato finanziamenti e per cui, in larga parte, si tratta solo di “mettere a terra” i progetti».

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola e in digitale

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930