moretta

Prestofresco, nuovi uffici e cittadinanza benemerita

La prestofresco conquista Moretta con nuovi uffici e cittadinanza benemerita

Prestofresco, nuovi uffici e cittadinanza benemerita
Pubblicato:

Mercoledì scorso sono stati inaugurati ufficialmente i nuovi uffici amministrativi di Prestofresco, trasferiti da via Saluzzo 20 alla nuova sede di via San Martino 7, in quella che era l’ex palazzina della Rotoflex. Nel corso dell’evento il Comune di Moretta ha consegnato l’attestato di cittadinanza benemerita all’azienda.

Era il 1903 quando Giorgio Sapino si trasferì a Moretta, da Carmagnola, per fondare il salumificio che poi diventerà la Locatelli. La lavorazione delle carni proseguì fino agli anni ’80, quando vennero ampliati i locali per la macellazione e venne affiancata l’apertura di alcune macellerie a Nichelino, Orbassano, Borgaretto, Torino, Saluzzo e Moretta. Nel 1994, in seguito alla crisi del consumo di carne seguito alla malattia “Mucca Pazza”, i Sapino, assieme a Giovanni Battisti, decisero di aprire un piccolo supermercato a Moretta, affiliato alla catena “Dì per Dì” e, contemporaneamente, proseguire la distribuzione di carni ad alcune catene di supermercati.

Nel 1999 rilevarono tre punti vendita della catena Aurora market nel Nord del Piemonte, avviando così l’attività nei supermercati.

Risale al 2003 il nome Prestofresco, con i primi sette punti vendita a marchio: oggi la società conta 91 punti vendita tra Piemonte, Liguria e Lombardia oltre a 4 di prossima apertura, e 800 dipendenti.

Nella nuova sede di tre piani lavorano 25 addetti, distribuiti fra la direzione generale e gli uffici commerciali e marketing, cui si affianca l’area manutenzioni dei vari punti vendita.

Questo e molto altro sulla Gazzetta in edicola

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031