EMERGENZA Primo caso di decesso con Covid-19 in zona. Da mercoledì transenne davanti ai negozi

EMERGENZA Primo caso di decesso con Covid-19 in zona. Da mercoledì transenne davanti ai negozi
Pubblicato:
Aggiornato:

Nelle valli sotto il Monviso si registra la prima vittima da coronavirus. Venerdì scorso è mancato T. G., 88 anni, residente a Martiniana Po che a inizio settimana era stato trasportato all’ospedale come sospetto contagiato dal Covid-19. La successiva prova del tampone aveva purtroppo confermato i timori della vigilia: coronavirus.

L’uomo, alle prese con complesse patologie pregresse, non ce l’ha fatta e la comunicazione del suo decesso è stata inviata in Comune proprio dalla Asl Cn1, come impone il protocollo in questi casi.

I suoi funerali si sono svolti, in forma strettamente privata così come previsto dalle attuali disposizioni, nel pomeriggio di sabato scorso, direttamente nel piccolo cimitero del paese. Dice il sindaco Bruno Allasia: «Addolorati per questa tragedia, dobbiamo pensare ai vivi. Questa perdita ci induce a osservare con rigore l’isolamento sociale, che protegge noi stessi ma soprattutto gli anziani che sono l’anello debole dell’emergenza». Dopo il lutto, Martiniana ha registrato un altro caso di contagio: un residente attualmente in isolamento presso la propria abitazione.

Domenica è arrivata la segnalazione di un altro caso dal capoluogo della Valle Bronda: il sindaco di Pagno, Nico Giusiano, ha informato la popolazione che un residente è risultato positivo al tampone. Il pagnese, in buone condizioni, potrà effettuare la terapia a domicilio, in regime di isolamento fiduciario. Il primo cittadino: «Il paziente sta bene, abbiamo spiegato ai famigliari come smaltire in sicurezza i rifiuti prodotti nell’abitazione. Auguriamo una pronta guarigione al nostro compaesano».

Intanto il Comune ha avviato le procedure per l’attivazione del Coc, centro operativo comunale, coinvolgendo la protezione civile. Giusiano: «Da mercoledì i primi volontari saranno operativi per la distribuzione delle mascherine e per disciplinare le code davanti al negozio di alimentari, dove specialmente al mattino la calca è tanta, con clienti provenienti da tutta la valle. Alla famiglie chiediamo di fare la spesa una volta sola la settimana, spostandosi uno per volta. Abbiamo provveduto a transennare l’area davanti alle Poste per facilitare il distanziamento in vista della consegna delle pensioni».

La scorsa settimana era stato segnalato un caso a Revello. Non un cittadino positivo al virus, ma entrato in contatto con un paziente affetto. Anch’egli ora è in auto-isolamento fiduciario.

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031