L’addio al generale Corcione

L’addio al generale Corcione
Pubblicato:
Aggiornato:

Si è spento venerdì scorso, nella sua abitazione di via Barbaroux a Torino, il generale ed ex ministro Domenico Corcione. Era nato a Torino il 20 aprile 1929, ma molto forti erano i suoi legami con la valle del Po.

Spesso Corcione veniva a Sanfront con la moglie Carla Garuzzo (scomparsa 9 anni fa e dalla quale aveva avuto il figlio oggi sessantenne Pier Francesco, direttore dell’Unione Industriale di Biella con alle spalle prestigiosi incarichi dirigenziali nel gruppo Fiat). In paese soggiornava in un’abitazione di periferia, in fondo alla cosiddetta “lea”, e aveva anche fatto realizzare la tomba di famiglia nel camposanto comunale.

Il sindaco lo aveva nominato cittadino onorario di Sanfront.

Ufficiale del Genio militare, Corcione era entrato all'Accademia Militare di Modena nel 1950, uscendone due anni dopo con il grado di sottotenente. In seguito aveva frequentato la Scuola di Applicazione di Torino e la Scuola di Guerra di Civitavecchia.

Dopo incarichi di insegnamento presso la Scuola di Applicazione del Genio nei primi anni Sessanta, aveva comandato il Battaglione Genio Pontieri "Mantova" nel 1967-68, poi il 2º Reggimento Genio Pontieri dal 1972 al 1974, la Brigata meccanizzata "Legnano" dal 1977 al 1979 e infine la Divisione corazzata "Centauro" dal 1983 al 1984. Dal 1985 al 1987 è stato comandante della Regione Militare Nord Ovest.

Presidente del Centro alti studi per la difesa dal 1987 al 1989, era stato capo di stato maggiore dell'Esercito Italiano dal 1989 al 1990 e della Difesa dal 1990 al 1993.

Nel gennaio del 1995 venne nominato ministro della Difesa (succedendo a Cesare Previti) dal presidente del Consiglio Lamberto Dini e tale rimase - primo militare in congedo a ricoprire questo prestigioso incarico - sino al maggio 1996.

Non si contano le onorificenze assegnategli. Eccone alcune: Croce d'Oro al Valore dell'Esercito, Cavaliere Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Medaglia Mauriziana, Medaglia d'Oro della Cri, Medaglia d'Argento al Merito di lungo comando, Croce d'Oro anzianità di servizio, Commendatore dell'Ordine della Legione d'Onore della Repubblica francese, Commendatore dell'Ordine della Legione del Merito degli Usa.

I funerali sono stati celebrati martedì 7 gennaio, nel Duomo di Torino. Poi le spoglie sono state tumulate a Sanfront.

Archivio notizie
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930