La frutta di Revello nella truffa del camion fantasma: le condanne

La frutta di Revello nella truffa del camion fantasma: le condanne
Pubblicato:
Aggiornato:

Sono stati condannati dal tribunale di Cuneo i due uomini che nel 2016 hanno architettato una truffa per sottrarre frutta agli ignari proprietari del Nord Italia. Si tratta di L. P., titolare di una ditta di esportazioni di Salerno, e a D. T., che conduce un'azienda di trasporti di Pagani (sempre in provincia di Salerno). Uno di questi casi è stato giudicato dal giudice di Cuneo anche perché il produttore danneggiato è G. R. di Revello. È arrivata una condanna per truffa: L. P. a un anno e quattro mesi di reclusione con pena pecuniaria di 800 euro e D. T. a un anno e 600 euro di multa.

Servendosi di un intermediario trentino, N. V., con cui in passato L. P. aveva effettuato regolari commerci, e utilizzando i nominativi di acquirenti realmente esistenti ma assolutamente ignari degli acquisti che venivano fatti a loro nome, i due avrebbero ritirato presso vari produttori del Nord Italia ingenti quantitativi di kiwi, poi “scomparsi” nel nulla.

Un camion della ditta di D. T. caricò circa 20 tonnellate di kiwi che dovevano transitare presso un magazzino in provincia di Milano prima di dirigersi all’acquirente finale in Polonia. Nel magazzino non arrivarono mai; inoltre, quando fu interpellata, la ditta polacca negò di aver mai fatto quell’ordine.

A rimetterci i soldi fu anche l’intermediario (N.V.) che aveva messo in contatto i produttori con la ditta di export di L. P. Per poter continuare a lavorare nel settore l'intermediario fece una denuncia per un danno da 240 mila euro e dovette sborsare circa 150 mila euro per risarcire le aziende agricole truffate.

Archivio notizie
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930